Europeo Storiche, alla Ecce Homo superbo Bonucci

Lottini terzo posto assoluto dietro a Klus

La gara di Sternberk valeva anche come prova del Campionato Europeo Montagna Storiche con la vittoria del Conte Uberto Bonucci con la Osella Pa9/90, autore di tempi stratosferici che gli sono valsi il ventesimo posto assoluto. Al secondo posto, più staccato, troviamo Adam Klus con la HSS March Audi Turbo Can Am, una macchina bellissima ma molto meno veloce della Osella ufficiale. Trionfo italiano certificato da Piero Lottini terzo assoluto con la Osella Pa9/90. Più staccati Roberto Turriziani con la sua Osella Pa9/90 e Roberto Gorni con la Osella Pa N. Nel numeroso gruppo di Autostoriche provenienti da tutta Europa, spiccano i bolidi dei piloti austriaci con la Steyr Puch Bergspyder di Harald Moessler vincente nel 1.Gruppo; un altro austriaco molto veloce in questa categoria è Christian Holzer quarto di gruppo con la Steyr Puch 650 TR. Nel 2.Gruppo vittoria per Giuliano Palmieri con la De Tomaso Pantera, mentre nel 3.Gruppo trionfo per la Porsche 935 del francese Jean Marie Almeras. Le quote rosa sono state assicurate da Gina Colotto ed Angela Grasso, rispettivamente su Formula Fiat Abarth SE 033 e Lotus 23 B. Per loro 107. e 139. posto assoluto.  In gara in Repubblica Ceca anche Giovanni Pagliarello che con la Fiat Abarth 1000 Bialbero raccoglie i consensi dei numerosi fans delle "Oldtimer" presenti alla Ecce Homo e soprattutto Ivan Di Fant che, nonostante la casalinga Verzegnis-Sella Chianzutan in programma nel weekend, decide di salire in Repubblica Ceca con la sua Autobianchi A112 ottenendo tempi davvero niente male.

N.M.B.

  • shares
  • Mail