Coppa Italia TCR, in diciassette in pista a Monza

In Seconda Divisione arrivano Vanni e Daniele Carminati

Tre settimane dopo la bagnatissima gara di Imola la Coppa Italia TCR sbarca all'Autodromo Nazionale di Monza con diciassette vetture al via. Il grosso del gruppo lo assicurano le TCR e le TCR DSG. Tra le TCR classiche la parte del leone la fanno le Honda Civic della MM Motorsport con due auto in specifica FK2 rispettivamente per Mauro Guastamacchia e per il binomio Alessio Aiello/Samuele Piccin ed una in specifica FK7 per Luigi Bamonte ed il team manager Emanuele Alborghetti. Si opporranno alle tre Honda la Volkswagen Golf GTI di Daniele Cappellari e la Cupra TCR di Raffaele Lissignoli. Ben sette le TCR DSG iscritte di cui sei Cupra TCR. Favorito d'obbligo è Alessio Caiola ma anche la Audi RS3 LMS di Fabio Fabiani ed Edoardo Barbolini venderà cara la pelle. Con le Cupra possono poi fare bene Alessandro Revello, Giulio Valentini, Renato Gaiofatto ed il duo formato dal veterano Riccardo Ruberti e dal giovanissimo Jacopo Guidetti. Torna in scena anche Mariano Maglioccola dopo la sfortunata gara di Imola. Una sola vettura in Classe B, la Bmw M3 E36 del triestino Federico Borrett. Sparuta la presenza in Seconda Divisione che vede al via quattro vetture. La Bmw 318 RS di Roberto Vanni e Domenico Parrotta e la Mini Cooper S di Daniele Carminati si candidano al ruolo di principali inseguitrici della Honda Civic Type-R di Camillo Piccin e Rino De Luca. Luigi Mimmo Cevasco venderà comunque cara la pelle con la sua VW Fun Cup. Format sempre fissato su due gare sprint da 25 minuti: la prima Sabato alle 17.55 e la seconda Domenica alle 16.35.

N.M.B.

  • shares
  • Mail