Rally Italia WRC, ancora colpi di scena

Settima speciale in trasferimento per soccorrere uno spettatore

Prima giornata movimentata per il Rally Italia Sardegna valido per il World Rally Championship. Dopo i colpi di scena della sesta prova speciale, il secondo passaggio di Tula, anche la settima PS viene disturbata da uno sgradito intoppo. Dopo il passaggio di soli tre concorrenti, con Ott Tanak in vantaggio su Elfyn Evans di un secondo e due decimi e Thierry Neuville più staccato in terza posizione, la speciale è stata interrotta per soccorrere uno spettatore infortunato. Il personale di servizio è accorso prontamente ma la Direzione Gara, per evitare di accumulare un ritardo eccessivo, ha deciso di rendere il secondo passaggio di Castelsardo di trasferimento per tutti i concorrenti. Per Sordo e Suninen viene meno una possibilità per impensierire Tanak, che intanto ha già terminato la ottava speciale, il secondo passaggio di Tergu-Osilo, ottenendo un buon tempo. Intanto, la carovana del Campionato Italiano Rally e del Campionato Italiano Rally Terra è ancora alle prese con la sesta speciale a Tula. E manco a farlo apposta, nuovo colpo di scena con Crugnola che esce con un tempo alto lasciando così a Rossetti la supremazia tra i piloti del CIR che rischia di perdere Alessio Profeta segnalato in seria difficoltà con la sua Skoda Fabia R5. Anche nel gruppo del Campionato Italiano Rally Terra non mancano le sorprese: sulla sesta speciale di Tula Andrea Dalmazzini è stato costretto a fermarsi con la sua Ford Fiesta R5 dopo un salto che ha danneggiato una ruota della vettura inglese; Luca Hoelbling perde ulteriore tempo per una foratura occorsa alla Hyundai i20 R5. Così Stephane Consani si conferma leader con la propria Skoda Fabia R5 davanti a Nicolò Marchioro e Umberto Scandola.

N.M.B.

  • shares
  • Mail