Elenco interessante per lo Slalom di Bocca Trabaria

Trentanove iscritti per la seconda prova del CRUS

Sta giungendo al capolinea il conto alla rovescia per la seconda edizione dello Slalom San Giustino-Bocca Trabaria, seconda prova del Campionato Regionale Umbro Slalom. Nonostante la concomitanza con il "malloppo" di gare di Magione, e nonostante solamente una settimana fa a Pieve Santo Stefano si sia disputata la Salita Storica dello Spino, l'elenco iscritti è davvero decoroso con trentanove piloti sulla lista. I giochi per la vittoria vedono un sestetto di concorrenti potenzialmente in grado di conquistare l'oro: si va dalle Formula Gloria del pievano Mauro Polcri e del latinense Davide Belli al VST Proto di Daniele Ravaioli alla Radical di Antonio Morali, passando per la BRC Proto 1000 di Cristian Fedeli alla LucasCar di Luca Filippetti. Folta la presenza di piloti locali: in E1, per esempio, troviamo il locale Stefano Polchi con la Opel Corsa ed il pievano Icaro Attilio Camaiti con la Renault 5 GTT fronteggiare la Lancia Delta di Giuseppe Paoloni e la Citroen AX di Riccardo Pomozzi. Per Pomozzi junior è il ritorno al volante del bolide francese. Un altro locale in gara è Domenico Scarscelli che porterà al via la sua Alfa Romeo 156 in Gruppo A fronteggiando Simone Gnani al via con la Peugeot 106 ex-Massimiliano Mazzuoli. Quest'ultimo sarà in gara nella Racing Start con la sua Renault Clio Williams fronteggiando un folto gruppo di avversari. Tra questi spicca Andrea Picchetta, che dopo il debutto in Super Cup con la Renault New Clio di Faro Racing scende in pista a San Giustino con una Citroen Saxo Vts. Non sarà facile comunque spuntarla con un gruppo di Peugeot 106 RS 1.4 pilotate da Mirco Paletta, Francesco Laschino, Valentino Polegri, Lorenzo Lazzeroni, Alessio Massini e la veloce Camilla Bisceglia di nuovo al via con l'esemplare impiegato allo Spino; a questi si aggiungono le Fiat 500 di Marco Mosca, Matteo Zerini e dell'attore Jaime Queralt. Schieramento Top in Racing Start Plus con Marco Paletta pronto a fare faville con la Peugeot 106 Rally; attenzione anche a Fausto Flavi che, dopo le prime uscite sulla Seat Leon Cup Racer in Super Cup ed allo Spino, torna al volante della Mini Cooper S. E sempre per i colori Cipierre non mancherà all'appello Andrea Bonifazi con la Renault Clio Turbo, reduce da una splendida gara a Misano Adriatico in Super Cup. In RSTB 1.6 Kristian Fiorucci compie i suoi primi passi al volante della Mini Cooper S di Diamantini. In Gruppo N scenderà in campo un bel lotto di piloti esperti con Pierluigi Calzuola punta di diamante con la sua Citroen Saxo Vts; il conterraneo Marco Diamantini non starà certo a guardare con la sua Suzuki Swift così come Federico Agostinelli con la Peugeot 205 GTI ed il biturgense Luciano Acquisti con la Peugeot 106 Rally. I pronostici per il successo di gruppo sono però per Roberto Piomboni, velocissimo allo Spino con la Renault Clio RS dopo anni di militanza con la Bmw M3 E30 4.Gruppo. In S1 non mancherà il Kart Cross di Arturo Cameli, auto velocissima e spettacolare. Una sola vettura in Attività di Base, la Alfa Romeo 33 Trofeo di Luca Pagana, mentre nonostante la vicinanza con Spino e Lago-Montefiascone non mancano i piloti di Autostoriche: sono Alvaro Bertinelli su A112 Abarth, Osvaldo Fiorucci con la Fiat 500 Giannini, Stefano Gragnoli con la Peugeot 205 Rally e soprattutto Marco Piccinelli con la Lucchini SN88. Rispetto al 2018, c'è già una buona notizia: la corsa infatti si svolgerà in condizioni meteo ottimali, senza il maltempo che nella prima edizione disturbò le prime salite. La ricognizione avrà luogo Domenica mattina alle 10.30 ed a partire dalle 11.30 si comincerà con la gara vera e propria.

N.M.B.

  • shares
  • Mail