Rally Italia, primo verdetto: Consani vince la gara CIRT

Squarcialupi ed Hoelbling ai piedi del podio

Alla fine primo verdetto dell'intenso weekend del Rally d'Italia Sardegna. L'equipaggio transalpino formato da Stephane Consani e Thibaut De La Haye su Skoda Fabia R5 ha vinto la gara valida per il Campionato Italiano Rally Terra, concentrata tutta nella prima giornata di gara. Consani, che aveva già sbancato il Rally Adriatico il mese scorso, non ha avuto particolari problemi nel controllare gli avversari, anche se nell'ultima speciale c'è stato un "brivido" per un tempo mal calcolato che ha fatto pensare ad un clamoroso sorpasso da parte di Umberto Scandola con la Hyundai i20 R5. L'errore cronologico è stato però puntualmente corretto e Consani ha potuto festeggiare il successo davanti a Scandola, bravo ad approfittare dei problemi di Nicolò Marchioro che con la Skoda Fabia R5 esce con un tempo altissimo dall'ultima speciale e termina soltanto terzo. Ai piedi del podio troviamo Massimo Squarcialupi con la Ford Fiesta R5 "superstite" dopo le uscite di scena di Andrea Dalmazzini e Francesco Tali. Luca Hoelbling termina invece quinto con la Hyundai i20 R5 divisa non con Grassi, ma con Federico Fiorini. Questo perché Grassi nel pre-gara ha riportato una frattura ad una vertebra lombare, con tanto di ricovero ospedaliero. Per il tradizionale copilota di Hoelbling si prospetta ora un periodo piuttosto lungo di cure mediche. Sesto posto per la Mitsubishi Lancer Evo IX R4 di Luca Maspoli davanti alle Lancer Evo X di Mattia Codato e Giuseppe Messori. Tre Peugeot 208 R2B riescono a portare a termine la gara CIRT, con Simone Baroncelli che precede i locali Andrea Gallu e Michele Liceri. Gran parte dei concorrenti della gara valida per il Campionato Italiano Rally Terra, che riprenderà il prossimo mese con il Rally San Marino, continueranno ora la gara valida per il Mondiale Rally. Dovrebbero riuscire a ripartire con il Super Rally anche gran parte dei ritirati, tra cui Giacomo Costenaro e Luciano Cobbe con le Skoda Fabia R5 e Gabriele Campagnoli con la Subaru Impreza STI N15.

N.M.B.

  • shares
  • Mail