Peugeot: Andreucci forma al Ciocco gli allievi dell'Academy

La vivace Motorsport Academy di Peugeot forma i suoi allievi preparandoli al Ciocco con l'ausilio di qualificati piloti come il grande campione Paolo Andreucci.

Anche la formazione è importante nel mondo delle corse: la Motorsport Academy di Peugeot Italia punta a formare i futuri piloti con l'ausilio di qualificati professori, capitanati da Paolo Andreucci. Il team è tornato all'opera in questo inizio luglio, con un intenso ciclo di lavoro al Ciocco.

Gli allievi del corso hanno alternato la teoria alla pratica (su diverse Peugeot 308). Ad aprire la tre giorni full immersion, martedì 2 luglio, nei locali e sulle strade del Centro Federale de "Il Ciocco", sono stati gli iscritti alla serie 208 Rally Cup TOP, che si stanno preparando per il fondamentale appuntamento del Rally di Roma Capitale in programma il 20 e 21 luglio.

Mercoledì 3 è stato il turno degli iscritti alla serie 208 Rally Cup PRO, che proprio in quel giorno hanno iniziato le ricognizioni del Rally del Casentino che si disputerà nel fine settimana ed in cui potranno immediatamente applicare almeno una parte degli insegnamenti ricevuti.

Il 4 luglio le attenzioni si sono orientate sulle protagoniste al femminile, con l'inserimento di qualche fortunato che per i propri impegni ha chiesto un cambio di turno decisamente affascinante. Proprio le ragazze sono state le più attive nel porre domande, entusiaste dell'iniziativa e anche dell'insolita occasione di ritrovarsi insieme fra loro, alternandosi alla guida della potente Peugeot 308 GTi, dove Andreucci ha potuto apprezzare il loro grande impegno.

Come già accaduto nella precedente tornata di corsi, a maggio in Sicilia, l'iniziativa voluta da Peugeot Italia per i suoi clienti sportivi che partecipano al trofeo promozionale Peugeot Competition è stata un grande successo e, soprattutto, ha avuto l'apprezzamento dei protagonisti che hanno avuto un'occasione gratuita per affinare la loro guida e il loro approccio alle gare e alla preparazione fisica e alimentare grazie ai consigli ricevuti dal medico sportivo presente all'evento.

Queste le parole di Paolo Andreucci: "Ci siamo concentrati sull'analisi e sul miglioramento di alcuni aspetti della guida da rally, analizzando anche i camera car dei singoli partecipanti. Inserimento in curva e staccata sono stati quelli di maggiore interesse, anche perché quelli con maggior margine di miglioramento".

  • shares
  • Mail