Super Cup 4.Raggruppamento, Turismo 4 rampanti!

Tonino Scocco domina la Turismo 7, belle gare di Frosinini e Benusiglio con la Bmw 318 RS

Ad Adria la Super Cup mette in piedi una splendida doppia gara per il 4.Raggruppamento con le Turismo 4 in grande spolvero. E'Michele Febbraro a conquistare la pole con la Honda Civic Type-R ai danni delle Peugeot 206 RC di Gianfranco Billo e Fausto Amendolagine.

Gara 1


Al via la temperatura è di 41° e Febbraro fatica a contenere l'offensiva delle 206 avversarie. Colpo di scena anche tra le Turismo 7 con Luca Re che per un breve periodo tiene alle spalle Tonino Scocco. In grave difficoltà Mario Benvenuti con la Peugeot 106 Turismo 6, partito dal fondo dopo avere saltato le qualifiche. Billo si porta al comando proprio poco prima del doppiaggio di Benvenuti, dopodiché matura l'episodio decisivo per la gara. Nel tratto centrale Febbraro ed Amendolagine, superando la 106 del civitonico, si toccano per una incomprensione. Amendolagine si intraversa e finisce sull'erba fermandosi poco lontano dalle barriere, mentre Febbraro mantiene la Honda sull'asfalto; Benvenuti deve quasi fermarsi per non colpire i due avversari. Amendolagine è il più lesto a riprendere la corsa e si isola in seconda posizione, mentre Febbraro si deve accontentare della terza piazza. Con questo contatto, Gianfranco Billo acquisisce un vantaggio incolmabile, per il veneto il resto della gara sarà una passeggiata di salute. Tra le Turismo 7 Scocco riscavalca Re e si invola verso la quinta vittoria stagionale, mentre Graziano Porcinari è tranquillo terzo. Benvenuti, dal canto suo, è costretto a rientrare ai box e ritirarsi. Alla fine Billo senior va a vincere, davanti ad Amendolagine e Febbraro. Bel quarto posto per Duilio Frosinini con la nera Bmw 318 Racing Series di Walter Colacino. Il polivalente milanese guida bene evitando rischi inutili sotto la canicola e porta a casa un buon piazzamento. Chiudono la classifica Scocco, Re e Porcinari che arrivano sul podio sfiancati dal caldo torrido.

Gara 2


Seconda gara nella mattinata di Domenica, con temperature più fresche e cielo terso. La Peugeot 106 Turismo 6 di Mario Benvenuti e Pier Alberto Maffia non parte: il problema tecnico patito in Gara 1 la elimina anzitempo dai giochi e probabilmente il bolide nero-arancio tornerà in campo solo in Settembre ad Imola. Con un clima più fresco la gara è decisamente più lineare: Febbraro sfrutta bene la pole e si invola al comando, con Gianfranco Billo e Fausto Amendolagine alle calcagna con le Peugeot 206 RC. Al quarto posto si installa Renato Benusiglio che subentra a Duilio Frosinini sulla Bmw 318 Racing Series di Walter Colacino. Il milanese tenta di rimanere alle calcagna delle Turismo 4 ma il ritmo di Febbraro e soci è altissimo. Dopo una manciata di minuti, testacoda di Gianfranco Billo alla Cavanella. Il veneto riprende in terza posizione e complici problemi di gomme non riuscirà più a riportarsi su Febbraro ed Amendolagine. Febbraro allunga sulla Peugeot 206 RC della DGS Racing, mentre tra le Turismo 7 Scocco è saldamente al comando su Matteo Sbei e Graziano Porcinari. I doppiaggi non alterano lo stato delle cose e Febbraro vince davanti ad Fausto Amendolagine e Gianfranco Billo. Gran quarto posto assoluto per Renato Benusiglio che continua la marcia verso le 800 gare a suon di vittorie di classe. Scocco infila il sesto successo in Turismo 7 ai danni di Matteo Sbei. Il sambenedettese avrebbe dovuto disputare entrambe le manche con la Peugeot 106 lasciata libera da Alessandro Malavolta, ma un serio problema meccanico lo ha "convinto" a fare ancora equipaggio con Luca Re. Graziano Porcinari termina terzo in Turismo 7 nonostante un rallentamento nel finale.

N.M.B.

  • shares
  • Mail