Tornano le Ibiza Cup ad Adria, trionfa la Scuola di Pilotaggio E20

Ben tre equipaggi ritirati sui sette al via

Dal 2011 hanno movimentato i weekend della Aci Sport Italia prima all'interno del CITE e poi con una serie dedicata, poi hanno dovuto cedere il passo all'arrivo della Leon Cup e quindi della effimera Cupra ST Cup. Stiamo parlando delle Seat Ibiza Cup. Questo campionato lanciato da Seat Sport Italia era da molti ritenuto quello più divertente e "spregiudicato" degli ultimi anni, anche per via di un assetto impegnativo che non perdonava il minimo errore di guida. Dopo la soppressione del monomarca all'interno delle gare Aci Sport, le vetture che lo animavano non sono però finite nell'oblio. Adria Raceway ha aggiunto al proprio ricco roster di auto da corsa le venti Seat ex-Monomarca, trasformandole nelle vetture di riferimento per la 24 Ore Telethon di Dicembre. Tuttavia la maratona "benefica" non è la sola gara che la pista veneta prevede per le pepatissime Seat. Lo scorso weekend è stata organizzata una Endurance di 3 Ore aperta unicamente alle Ibiza, che ha raccolto sette agguerriti equipaggi. La gara, partita al tramonto e terminata alla luce dei riflettori, è stata condizionata dalle temperature elevate. Ben tre equipaggi sono stati costretti allo stop per problemi meccanici. In particolare la vettura numero 14 schierata dalla Scuola di Pilotaggio E20 ha dovuto fermarsi dopo la Cavanella già nella prima mezz'ora di gara con il motore arrosto. Fermo col motore KO anche uno dei due equipaggi Formula X, il numero 39, mentre la vettura in livrea Adria Raceway dopo avere a lungo lottato per la vittoria è stata costretta allo stop per problemi alla pompa della benzina. Inutile il rientro ai box con stop proprio all'ingresso della pit-lane e relativi disperati tentativi dei meccanici -capitanati dalla stella delle cronoscalate Alberto Dan- di riavviare la Ibiza. Per l'equipaggio numero 46 la Endurance si è chiusa con un amaro ritiro. A contendersi la vittoria sono rimasti l'equipaggio di punta della Scuola di Pilotaggio E20 con al volante anche Gianluca Calcagni, e quello WLF 69 con al volante tre ex-protagonisti della Ibiza Cup: Alberto Rodio, Sandro Pelatti e Gabriele Volpato. Dopo una gara passata ad inseguire i tre "veterani" sono riusciti a portarsi al comando nell'ultima mezz'ora di gara, ma un errore alla Esse in fase di bagarre ha costretto Rodio e co. ad accontentarsi della piazza d'onore. Per la Scuola di Pilotaggio E20 trionfo, sia con la vincente vettura numero 43 -numero iconico perché appartenuto a Richard "The King" Petty, il primo grande campione della Nascar Winston Cup- sia con la vettura numero 24 che completa il podio. Tutte e quattro le vetture classificate chiudono a pieni giri. Anche la superstite compagine schierata dalla Formula X riesce in extremis, nonostante noie a gomme e freni, a sdoppiarsi non senza qualche brivido. A fine gara gran festa sotto i riflettori per il team di Gianluca Calcagni che rilancia la sfida alla 24 Ore Telethon; non è però escluso che l'Adria Raceway metterà in scena altre gare dedicate alle Ibiza prima di Dicembre.

N.M.B.

  • shares
  • Mail