Heidfeld al Nordschleife con una F1 06


Sono passati 31 anni da quando l’incidente di Niki Lauda mise fine alle competizioni sul leggendario Nordschleife, giudicato da quel momento in poi troppo rischioso per le potenti Formula 1. Il campione austriaco in quell’1 Agosto del 1976 venne salvato dal coraggio di Arturo Merzario, Guy Edwards, Brett Lunger e Harald Hertl, ma da quel momento in poi l’”Inferno Verde”, come lo aveva battezzato Jackie Stewart, uscì per sempre dal calendario mondiale per diventare una meta turistica.

Qualche giorno fa il BMW Sauber F1 Team ha organizzato una esibizione proprio sul tracciato del vecchio Nurburgring affidando a Nick Heidfeld una F1 06 per tre giri sui 20,8 km del tracciato tedesco. Alla monoposto è stata aumentata l’altezza da terra (4 cm all’anteriore e 8 cm al retrotreno), sono stati adottati pneumatici con mescola dura e una rapportatura del cambio ravvicinata.

E’ stato semplicemente incredibile”, ha dichiarato Heidfeld nelle note per la stampa rilasciate da BMW. "Pensavo fosse una grande cosa girare sul Nordschleife prima di partire, ma è stato meglio di quanto mi aspettassi. Questo tracciato è il migliore del mondo e mi sarebbe piaciuto svuotare il serbatoio. Sono rimasto impressionato nella Bergwerk e sul Dottinger Hohe e non dimenticherò questo giorno per tutta la vita”.

Il giro più veloce è stato il secondo con 8’34”, cioè ben lontano dal record di Lauda di 6’58.6 del 1975, ma va considerato che per ovvie esigenze fotografiche e di sicurezza il tedesco non ha potuto spingere a fondo, raggiungendo comunque una velocità di punta di 275 Km/h sul rettilineo chiamato Dottinger Hohe, seguito dal team manager Beat Zehnder su un elicottero per mantenere il contatto radio.

Ecco il video dell’evento:

Via | BMW Sauber

  • shares
  • Mail
21 commenti Aggiorna
Ordina: