Marko: "Buemi e Alguersuari non sono dei vincenti"

toro rosso

Sebastien Buemi e Jaime Alguersuari, durante la parentesi alla Toro Rosso, hanno offerto poche prove per dimostrare di essere uomini dallo spirito vincente. Questo è quanto pensa Helmut Marko, ex pilota austriaco, ora consulente della Red Bull.

Lo svizzero e lo spagnolo sono stati accompagnati fuori dalla porta della scuderia di Faenza, per lasciare spazio a Daniel Ricciardo e Jean-Eric Vergne, dopo l'esperienza pluriennale vissuta nella squadra.

Il team principal Franz Tost, del resto, era stato chiaro in precedenza, quando aveva descritto la Toro Rosso come una "scuola di formazione rookie", aggiungendo che trascorsi due anni sotto il suo tetto si perde questo attributo.

Marko è d'accordo e non crede che Buemi ed Alguersuari abbiano dato prova di avere il potenziale per puntare al successo: "La Toro Rosso -ha detto sulle pagine della Gazzetta dello Sport- è stata creata per dare una chance ai piloti giovani. Sebastien e Jaime, dopo un tempo che consente di valutare lo sviluppo di un driver, non ci hanno dato la possibilità di vedere in loro delle possibilità di crescita. Entrambi sono degni di un posto in griglia, ma per noi questo non basta: abbiamo bisogno di uomini vincenti". A dispetto delle dichiarazioni, resta il fatto che la Red Bull ha mantenuto Buemi sotto il suo ombrello, come collaudatore e pilota di riserva per la stagione 2012.

Via | Thef1times.com

  • shares
  • Mail