Coloni Motorsport compie 30 anni: una bella storia italiana

coloni motorsport

Trent'anni fa nasceva Coloni Motorsport, la cui storia piena di successi è iniziata nella stagione del debutto, con il titolo tricolore di F3 conquistato dal fondatore Enzo Coloni. Quell'esperienza continua ancora oggi in modo felice, con le vittorie conseguite dal team nella stagione GP2 appena conclusa.

Nessuno, alle origini dell'avventura, poteva immaginare il futuro brillante della scuderia, giunta anche in Formula 1. Il team Coloni Motorsport è diventato negli anni un grande punto di riferimento nell'universo racing, guadagnando la stima degli appassionati e degli addetti ai lavori.

Al primo titolo italiano di Enzo sono seguiti quelli di Ivan Capelli, Alessandro Santin e Nicola Larini, corroborati dalla doppietta nel campionato Europeo 1985, con Alex Caffi sul gradino più alto del podio. Questi sono solo alcuni dei piloti che nei tre decenni di storia hanno guidato per la squadra, in una lista che comprende nomi come Bertrand Gachot, Vitantonio Liuzzi, Giorgio Pantano, Gianmaria Bruni e tanti altri.

coloni motorsport
coloni motorsport
coloni motorsport

Alcuni di loro hanno debuttato nel Circus proprio grazie alla Coloni Motorsport, nelle cinque stagioni che il team ha disputato nel mondo dei Gran Premi (dal 1987 al 1991). Piloti come Gabriele Tarquini, lo stesso Larini, o il brasiliano Roberto Moreno, tanto per citarne alcuni, hanno varcato la soglia della Formula 1 con il team umbro, regalando alla formazione grandi soddisfazioni, come l’ottavo posto conquistato da Tarquini in Canada nel 1988.

Una volta finita l’avventura nella massima categoria, la storia luminosa della scuderia è continuata con l’arrivo di Paolo Coloni alla Direzione Sportiva, diventando il punto di riferimento assoluto in Formula 3000 negli anni 2000 e la prima squadra ad essere scelta, nel 2003, per indossare i colori Red Bull, portando Giorgio Pantano, Patrick Friesacher e Ricardo Sperafico a sfiorare il titolo.

Anno dopo anno si è allargato il campo d'azione, con vetture schierate in Superleague Formula, Euroseries 3000 e Formula BMW, ma è l'impegno più importante, la GP2, che la ha regalato i risultati migliori. Nella serie cadetta, quella che più di ogni altra si è rivelata la porta di accesso alla Formula 1 per i giovani talenti, il team è impegnato fin dalla prima edizione, nel 2005, e ha gareggiato e vinto con piloti italiani e stranieri, da Gianmaria Bruni a Giorgio Pantano, da Adam Carroll a Luiz Razia, per arrivare infine a Luca Filippi.

Enzo Coloni, nel frattempo, si è dedicato ad aprire nuove vie per il motorsport, organizzando campionati di successo. Nel 1995 ha dato vita alla SuperFormula, una vettura con costi da Formula 3 e prestazioni vicine a quelle della F3000, mentre nel 1998 ha fatto nascere l’Open Fortuna by Nissan, campionato che ha reso popolare il motorsport in Spagna e che ha lanciato i talenti di Fernando Alonso e Marc Gené.

Oggi la storia di Enzo Coloni come organizzatore prosegue con l’Auto GP, campionato che ancora una volta mette d’accordo prestazioni di classe superiore e costi abbordabili. Una serie in netta crescita, attesa allo sbarco nel 2012 negli Stati Uniti e in Brasile, che ha già lanciato verso la F1 Romain Grosjean e il giovanissimo Kevin Ceccon.

Via | Autogp.org

  • shares
  • Mail