Kimi Raikkonen non è ossessionato dal sogno mondiale

kimi2

Kimi Raikkonen dice che la conquista del titolo mondiale è l'obiettivo che spera di raggiungere nella nuova avventura in Formula 1, ma il pilota finlandese ammette di non essere ossessionato dalla cosa.

Dopo due anni lontano dal Circus, l'uomo venuto dal ghiacchio torna nel giro, per difendere i colori del Lotus F1 Team. Anche se la squadra di Enstone non sembra in grado di puntare al vertice, Iceman spera in un futuro non troppo lontano di sedersi ancora sul trono della specialità.

Al momento Raikkonen deve recuperare la migliore sintonia con il mondo che ha lasciato nel 2009, quando guidava la Ferrari, ma l'obiettivo è la conquista del titolo nei prossimi anni. Se non dovesse succedere, però, non sarebbe un dramma.

"L'alloro iridato - dice Kimi- è il mio naturale obiettivo. Ci proverò, ma non ne faccio una questione di vita, perché vincere non è sempre possibile". Riferendosi alla stagione alle porte, l'ex interprete del "cavallino rampante" evita ogni pronostico: "Cercheremo di fare quel che si può in ogni gara, ma è difficile prevedere il futuro. Nei test potremo disporre delle prime indicazioni, ma non basteranno. Speriamo di avere una buona vettura".

"Il team -aggiunge Raikkonen- ha tutto quello che serve per produrre una monoposto valida. Gli uomini dello staff sono molto desiderosi di vivere una stagione felice. L'atmosfera è ottima, più familiare rispetto ad altre squadre. Ci sono persone molto simpatiche con cui lavorare al meglio. Spero che tutto vada al meglio, ma la cosa principale è tornare a correre nei Gran Premi".

Via | Planet-f1.com

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: