Ferrari: il punto di vista di Pat Fry sulla F2012

pat

Il successo di Fernando Alonso nel Gran Premio di Malesia di Formula 1 non illude i tifosi. Meno ancora inganna gli uomini della Ferrari, perfettamente consapevoli che il risultato di Sepang è stato reso possibile dal particolare quadro ambientale, perché in condizioni normali il gradino più alto del podio sarebbe rimasto un miraggio.

La F2012 conserva i suoi problemi, che non sono svaniti, quindi il quadro resta sempre lo stesso, almeno per il momento. I piloti e i tecnici del "cavallino rampante" puntano a limitare i danni nelle prossime due gare, in attesa degli aggiornamenti che potrebbero spingere più in alto la monoposto di Maranello.

Importante, in tal senso, è il punto di vista del direttore tecnico Pat Fry: "Il successo malese è una bellissima ricompensa per tutti gli sforzi che stiamo facendo in pista e in fabbrica, per cercare di raddrizzare una stagione in salita, ma non ci deve far pensare che, improvvisamente, tutti i nostri problemi si siano risolti da soli: non è così e ne siamo tutti perfettamente consapevoli".

"Fernando -aggiunge l'ingegnere inglese- ha fatto una gara fantastica, spingendo per tutta la durata della corsa, con grande attenzione e senza strafare. La F2012 sembra comportarsi in maniera molto diversa a seconda delle condizioni in cui si trova a girare: a Sepang ci sono stati dei momenti in cui era assolutamente competitiva, altri in cui era in difficoltà. Avevamo già visto a Melbourne che sull'asfalto umido del venerdì la situazione non era cattiva. Dobbiamo continuare a lavorare, alla ricerca di quei decimi di prestazione che ancora ci mancano".

Via | Ferrari.com

  • shares
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina: