Nissan Deltawing: il cuore dei test si sposta in Europa

nissan deltawing

Dopo una settimana di prove intense sul circuito di Sebring, Nissan Deltawing si è diretta ad Atlanta per i preparativi finali in vista del programma di test europeo. Il prototipo iniziale, costruito dal gruppo "All American Racers" di Dan Gurney in California, è stato messo a punto dalla EMT di Panoz, che ha lavorato su componenti e carrozzeria applicando le lezioni apprese nella prima sessione di collaudo a Buttonwillow e Sebring.

L'esperimento mobile di Nissan debutterà alla 24 Ore di Le Mans 2012, occupando il 56° posto, riservato ai modelli sperimentali dall'Automobile Club de l'Ouest, organizzatore dell'evento.

Nel programma DeltaWing, la casa giapponese porta il motore turbo da 1,6 litri e sostanziali contributi al design innovativo della vettura e alle sue tecnologie d'avanguardia. Michelin è il partner che fornisce gli pneumatici, sviluppati specificamente per la vettura, larghi appena 4 pollici sull'anteriore.

nissan deltawing
nissan deltawing
nissan deltawing
nissan deltawing

Ecco le parole di Ben Bowlby, ideatore e progettista di questo esemplare: "Abbiamo imparato molto dalla settimana di test a Sebring. Il fondo irregolare mette a dura prova tutti i componenti ed è un terreno di studio ideale. Abbiamo apportato qualche miglioria e continueremo a farlo fino all'appuntamento di Le Mans. Nel complesso, comunque, siamo più che soddisfatti delle performance dell'auto, che ha confermato le nostre simulazioni soprattutto nell'eccellente comportamento in curva".

Ricordiamo che DeltaWing è un bolide da corsa sperimentale spinto da un un motore DIG-T di 1.6 litri di cilindrata, con 300 cavalli all'attivo. L'avveniristico concept porta nell'universo endurance un prodotto incentrato sull'efficienza dei consumi. Questo esemplare, dal look insolito, vuole diventare il banco di prova per le tecnologie del futuro, esportabili alla gamma stradale.

Scorrendo la scheda di presentazione, un dato balza subito agli occhi: i consumi dimezzati rispetto alle normali auto da corsa. Il merito è in buona parte ascrivibile al motore sofisticato e ultraefficiente preparato dalla casa nipponica. Si tratta di un quattro cilindri turbo, con iniezione diretta di benzina, elaborato per le prestazioni da gara.

Ancora più importante, forse, l'incidenza del dimezzamento del peso e della resistenza aerodinamica rispetto a una proposta normale. Il mix dovrebbe consentire tempi sul giro di poco più alti rispetto ai prototipi di classe LMP1, nonostante il modello abbia solo metà della loro potenza.

nissan deltawing
nissan deltawing
nissan deltawing
nissan deltawing
nissan deltawing
nissan deltawing
nissan deltawing
nissan deltawing
nissan deltawing
nissan deltawing
nissan deltawing
nissan deltawing

Via | Nissan-europe.com

  • shares
  • +1
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: