GP Cina F1: le qualifiche viste dagli uomini Ferrari

ferrari3

Le prove di qualificazione del Gran Premio di Cina di Formula 1 non hanno regalato un esito felice alla Ferrari, che deve accontentarsi della quinta e sesta fila in griglia. Fernando Alonso e Felipe Massa si sono piazzati, rispettivamente, al nono e dodicesimo posto sulla pista di Shanghai, per una gara che si prospetta in salita per loro.

Nell'impianto della Grande Muraglia si è ripetuto, quindi, il risultato del precedente appuntamento iridato, andato in scena in Malesia. Difficile interpretare le prove odierne, che hanno visto prevalere la Mercedes di Nico Rosberg.

Stefano Domenicali è chiaro in tale senso: "Chi ci capisce è bravo! Sfido chiunque a spiegare razionalmente l'andamento delle qualifiche di oggi pomeriggio, non soltanto per quanto riguarda noi ma anche per quanto concerne quasi tutte le altre vetture. Siamo passati dai divari strettissimi della Q2 agli scarti ben più ampi della Q3, con oscillazioni molto forti in alcuni casi".

Il team principal di Maranello aggiunge: "Considerata la nostra situazione attuale e, soprattutto, il fatto che su questa pista le maggiori carenze della F2012 sembrano emergere in maniera particolarmente significativa, il responso odierno rispecchia la realtà sotto il profilo della prestazione assoluta, anche se in gara abbiamo visto che le cose possono cambiare. Certo, non è quello che volevamo all'inizio del campionato, ma dobbiamo fare di necessità virtù".

Alonso non fa certo i salti di gioia: "Sapevamo che sarebbe stata una qualifica difficile per noi. Così è stato. I miglioramenti introdotti qui non sono tali da farci fare un salto di prestazione, quindi questo piazzamento è più o meno corrispondente al nostro attuale potenziale. Certo, non possiamo essere contenti di trovarci ad un secondo dalla pole position, ma dobbiamo soltanto lavorare per cercare di recuperare questo distacco. Peraltro, rimango ottimista: anche nel 2010 avevamo un ritardo significativo dai migliori eppure siamo arrivati all’ultima gara in testa al Mondiale".

Massa spera di fare bene domani: "Sono ovviamente dispiaciuto di non aver centrato il passaggio alla Q3, ma devo essere contento del piazzamento se penso a dove eravamo questa mattina, al termine delle ultime libere. Nel pomeriggio la situazione è migliorata, la macchina aveva molta più aderenza e sono riuscito ad essere più competitivo. Ho proprio voglia di una gara normale, tranquilla, in cui possa riuscire a far bene il mio lavoro e a raccogliere dei punti. Sono ancora a secco ed è giunto il momento di cancellare questo zero in classifica".

Via | Ferrari.com

  • shares
  • +1
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: