GP Bahrain F1: le considerazioni in chiave Pirelli

pirelli f1 bahrain

Ieri Sebastian Vettel ha conquistato la sua prima pole della stagione 2012, guadagnando la migliore posizione sulla griglia di partenza del Gran Premio del Bahrain di Formula 1. Il campione del mondo in carica ha stabilito il tempo più basso del weekend, con pneumatici Pirelli P Zero Yellow soft.

Le otto scuderie posizionate nelle prime dieci posizioni in griglia mostrano come la sfida del sabato sia rimasta aperta fino agli ultimi secondi.

Come previsto, durante le qualifiche sul circuito di Sakhir si sono registrate alte temperature e condizioni climatiche molto asciutte, particolarmente gravose per le gomme posteriori, impegnate a generare trazione su una grande varietà di curve a media velocità, frequentemente sporche a causa della sabbia in pista.

pirelli f1 bahrain
pirelli f1 bahrain
pirelli f1 bahrain
pirelli f1 bahrain

pirelli f1 bahrain
pirelli f1 bahrain
pirelli f1 bahrain
pirelli f1 bahrain

Il drastico miglioramento dei tempi sul giro nel corso delle tre sessioni di qualifiche ha causato, di conseguenza, grosse sorprese, perché i team si sono visti costretti a scegliere tra una strategia di conservazione dei set a disposizione e il loro utilizzo al fine di migliorare la propria posizione competitiva.

Fernando Alonso, con la Ferrari, è stato il primo a scendere in pista con i P Zero Yellow soft durante il Q1, dominato dal miglior tempo di Sergio Perez, su Sauber.

Tutti i piloti, ad eccezione di Nico Hulkenberg della Force India, hanno inaugurato la Q2 con mescole morbide, mentre Heikki Kovalainen, autore di un’eccellente prestazione con la sua Caterham in Q3, ha completato un solo run alla fine della sessione con P Zero White Medium.

Le Red Bull e le McLaren hanno optato per due run in Q3, entrambi con mescole soft. Vettel ha conquistato la pole proprio nell’ultimo tentativo, con uno stacco di un solo decimo di secondo dal secondo posto di Lewis Hamilton della McLaren. Il pilota della Mercedes Nico Rosberg, invece, ha scelto di completare solo un run, sempre con P Zero Yellow soft, conquistando la quinta posizione in griglia, mentre Daniel Ricciardo della Toro Rosso partirà sesto, aggiudicandosi così la sua miglior qualifica in carriera. Alonso e Paul Di Resta, nono e decimo in griglia, non hanno stabilito nessun tempo, preferendo riservarsi la scelta tra mescola morbida e media per la partenza di oggi.

Durante la sessione di prove libere della mattina Michael Schumacher era stato il più veloce con P Zero Yellow soft, seguito dal compagno di squadra Rosberg che ha stabilito il tempo di 1'33"254 proprio davanti a Vettel.

Ecco l'analisi di Paul Hembery, direttore Pirelli Motorsport: "Abbiamo visto una grande prova di Sebastain Vettel e della Red Bull, che hanno dimostrato la loro abilità a sfruttare le mescole morbide fino all’ultima briciola prestazionale. Considerando il notevole riavvicinamento delle performance dei vari team dal punto di vista del puro passo di gara, quest’anno risulta evidente come ogni minimo vantaggio conquistato assuma un’enorme importanza".

"Questo -aggiunge il tecnico inglese- rende la strategia gomme sempre più importante poiché influenza anche le qualifiche. In gara prevediamo tre pit-stop per la maggior parte dei piloti, anche se alcuni potrebbero optare per farne due a seconda della mescola con la quale avranno più feeling. Il degrado è sostanzialmente in linea con i valori attesi, viste le temperature della pista ben al di sopra dei 45° centigradi, mentre in termini di differenza di performance tra le due mescole ci aspettiamo tra 0,6 e 0,8 secondi, forse un po’ meno. Il degrado delle gomme, comunque, sarà certamente un fattore importante, per questo la gestione corretta degli pneumatici rappresenta un fattore di grande importanza per tutti i piloti in griglia e un momento cruciale per dimostrare il loro grande talento in pista".

Pneumatici utilizzati dai primi dieci piloti classificati:

Vettel: P Zero Yellow Soft
Hamilton: P Zero Yellow Soft
Webber: P Zero Yellow Soft
Button: P Zero Yellow Soft
Rosberg: P Zero Yellow Soft
Ricciardo: P Zero Yellow Soft
Grosjean: P Zero Yellow Soft
Perez: P Zero Yellow Soft
Alonso: nessun tempo
Di Resta: nessun tempo

Via | Pirelli.com

  • shares
  • +1
  • Mail