F1, Renault: quattro motori in testa alla sfida del Bahrain

bahrain

Il Gran Premio del Bahrain di Formula 1 si è chiuso in modo felice per Renault, i cui motori hanno monopolizzato le prime quattro posizioni della classifica finale. A Sakhir si è celebrata una festa nel segno della Régie: il successo è andato Sebastian Vettel, su Red Bull, davanti alle Lotus di Kimi Raikkonen e Romain Grosjean. Poi l'altra Red Bull di Mark Webber, quarta alla bandiera a scacchi.

Un vero en plein per la casa francese, le cui unità propulsive hanno guadagnato un risultato che mancava all'appello dal Gran Premio del Lussemburgo 1997, quando Jacques Villeneuve (Williams) terminò la gara davanti a Jean Alesi (Benetton), Heinz-Harald Frentzen (Williams) e Gerhard Berger (Benetton), tutti spinti da cuori Renault.

Ecco le parole di Remi Taffin, responsabile delle operazioni in pista della casa francese: "Quella del Bahrain è stata una gara fantastica per Renault Sport F1, con le prime quattro posizioni completamente occupate da macchine alimentate dal motore RS27. Questa è la prima volta che occupiamo i tre gradini del podio dal Gran Premio di Monaco 2010 e la prima volta in 15 anni che conquistiamo i primi quattro posti".

Via | Renault.com

  • shares
  • +1
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: