6 ore di Spa-Francorchamps: la pole va all'Audi di McNish

audi

E' andata ad Allan McNish la pole position nella 6 Ore di Spa-Francorchamps, a bordo della nuova Audi R18 e-tron Quattro. Si tratta della prima partenza al palo per un modello spinto da tecnologia ibrida nell'universo endurance. La casa di Ingolstadt festeggia così un nuovo primato, in una sessione che ha visto quattro suoi modelli dominare le prove, come confermano i colori delle prime due file di questo secondo appuntamento del World Endurance Championship.

Il pilota scozzese ha ottenuto il miglior tempo in 2'01"578, al termine di una rapida sequenza di giri veloci effettuati a inizio sessione. La prestazione fissata al cronometro gli ha assicurato un margine di poco più di mezzo secondo su Marco Bonanomi, migliore fra gli interpreti delle R18 standard. Terzo posto per Marcel Fassler, seguito da Loic Duval, con altri due bolidi dei "quattro anelli".

Ecco le parole a caldo di McNish, che insieme a Tom Kristensen e Rinaldo Capello ha vinto il round di apertura del WEC a Sebring: "Quella di oggi è una giornata importante per l'Audi, perché segna la prima pole con la tecnologia e-tron. E' stato molto speciale per me essere interprete di questo risultato".

Neel Jani ha vinto la sfida fra i prototipi a benzina, avendo messo la sua Lola-Toyota Rebellion davanti all'HPD-ARX03a di Danny Watts, ma con un ritardo di quasi tre secondi dal leader della classifica assoluta. L'australiano John Martin, con la sua Oreca03-Nissan, è stato il più rapido fra le 18 auto scese in pista in classe LMP2, dove è riuscito a prevalere per quattro decimi su James Rossiter.

In GTE Pro gli onori dei riflettori sono andati alla Ferrari 458 Italia di Frederic Makowiecki, che ha preceduto l'altra "rossa" di Giancarlo Fisichella. Pole in GTE Am per la Porsche di Nicolas Armindo, finito davanti a Marco Cioci, su Ferrari.

Via | Autosport.com Lemanslive.com

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 44 voti.  

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO