GP Monaco F1: la Ferrari è pronta alla sfida

pat

Il Gran Premio di Monaco di Formula 1 è ormai dietro l'angolo. La sfida del Principato si presenta all'appello con le sue doti uniche, in uno scenario ambientale stupendo ma difficile, specie per chi vuole capire meglio l'apporto degli aggiornamenti introdotti a Barcellona.

In casa Ferrari è tutto pronto per l'appuntamento agonistico più glamour dell'anno. Pat Fry, direttore tecnico della scuderia di Maranello, spiega la situazione attuale del 'cavallino rampante', in relazione al nuovo step portato a Montmelò, che dovrebbe produrre degli effetti utili anche nel weekend alle porte: "Dall'importante lavoro fatto in galleria del vento ed in pista abbiamo ottenuto diversi aggiornamenti come l'alettone anteriore, il fondo, i deflettori, le prese di raffreddamento freni ed una nuova ala posteriore. Tutto sommato possiamo considerarci abbastanza soddisfatti, anche se ovviamente abbiamo ancora molta strada da fare".

Altre novità sono previste a Montecarlo: "Si tratta di piccoli aggiornamenti per aggiungere carico aerodinamico alla macchina, in un contesto che ne richiede tanto, insieme a un comportamento costante della monoposto. Come sempre in questa stagione, sarà interessante vedere come ogni vettura utilizzerà le gomme".

Mentre l'attenzione è concentrata sulla gara monegasca, prosegue il lavoro di sviluppo della vettura per le prossime gare: "Nel medio termine siamo sempre orientati a portare aggiornamenti, come del resto fanno tutte le altre squadre. Per il Canada avremo nuove ali, che forniranno un carico lievemente diverso, più adatto a quel circuito. Il lavoro sul sistema di scarico è in corso e ne dobbiamo testare nuove versioni. Possiamo dire di avere una miglior comprensione della nostra macchina, fondamentale nella ricerca della prestazione".

Via | Ferrari.com

  • shares
  • Mail