GP Monaco F1: la pista di Montecarlo dal punto di vista Pirelli

Il video in animazione 3D che vi presentiamo oggi illustra il circuito di Monaco dal punto di vista delle gomme. Qui farà la sua prima apparizione dell'anno lo pneumatico più morbido della gamma Formula Uno di Pirelli: il P Zero Rosso supersoft. Ad affiancarlo, nella pista più lenta, stretta e glamour del calendario iridato, sarà il P Zero Yellow soft.

Il circuito cittadino di Montecarlo fa affidamento quasi esclusivamente sul grip meccanico: questa caratteristica lo rende territorio ideale per la supersoft, che beneficia di un rapido warm-up ed è in grado di generare elevati livelli di trazione e sterzata. Aspetti particolarmente importanti durante le qualifiche: con così poche possibilità di sorpasso, partire il più avanti possibile in griglia diventa qui ancora più determinante.

Per lo stesso motivo, la strategia di gara avrà un ruolo fondamentale. Spesso è più facile guadagnare posizioni ai box che sorpassando in pista. L'usura degli pneumatici e il degrado saranno tra i più bassi di tutta la stagione, il che rende l'ipotesi di una sola sosta una probabilità più che concreta per alcune squadre. A Monaco si assiste ad un elevato grado di evoluzione della pista nel corso del weekend di gara, che dura un giorno in più rispetto agli altri Gran Premi, poichè le prove libere si svolgono il giovedì mentre il circuito viene riaperto al traffico il venerdì. Questo ha, ovviamente, degli effetti sul livello di gommatura della pista per le qualifiche.

Via | Pirelli.com

  • shares
  • Mail