I costi della Radical LMP2



Oramai siamo agli sgoccioli e alla notizia, confermata e pubblicata su Racegarage.it, di due Radical affidate alla Rollcentre Racing di Martin Short, vi propongo anche il costo dell'intero pacchetto che sembra molto competitivo e piuttosto economico. E' una cosa apprezzabile, e tipicamente inglese, quello di veder pubblicato, sul sito della Radical, non solo i vari elementi salienti dello sviluppo di un prototipo così professionale ma anche i prezzi e relative politiche. Allora: sembra che ci sia un telaio disponibile a poco più di 216.000 Euro mentre gli altri saranno venduti a 263.620 Euro oltre IVA. Da sottilineare che la Ricardo, fornitrice della trasmissione, ha consegnato alla Radical lo stesso identico sistema della Audi R8 con tutte le garanzie, quindi, di un prodotto molto affidabile e performante. A questo bisogna aggiungere il costo del motore che può essere il vincente AER 2.0 4 cilindri turbocompresso da 550 cavalli che è disponibile a 93.729 Euro oltre Iva e costi di istallazione oppure il Judd 3,4 litri V8 che è possibile adottare con un leasing annuale di 39.540 Euro oltre Iva e istallazione. In poche parole e dopo due veloci conti, la Radical LMP2 è possibile schierarla, pronta corse, con un costo approssimativo di 365.000 oltre iva con la motorizzazione AER meno opzionando il leasing con il Judd. A questo ci aggiungiamo 500/600.000 Euro di costi di partecipazione e la stagione è completa. Tutto sommato non tantissimo per partecipare ad uno dei campionati più prestigiosi del mondo e, per me, anche più bello della stessa Formula 1.

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: