Lo scandalo Stepney si allarga alla Honda

hondaf

Anche la Honda, nelle ultime ore, è stata tirata in ballo nell’intricata vicenda di Nigel Stepney, ex capo meccanico della scuderia del "cavallino rampante", le cui monoposto avrebbe sabotato e i cui segreti avrebbe svelato. La Casa giapponese si affida ad un comunicato per mettere in chiaro la sua posizione: “In relazione alle speculazioni riguardo alle investigazioni legali della Ferrari e della McLaren, il team Honda Racing F1 vuole precisare che nel corso di quest'anno Nigel Stepney aveva richiesto un appuntamento con Nick Fry, amministratore delegato dell'Honda Racing F1 Team. L’incontro è avvenuto nel mese di giugno.

Ad esso prese parte anche Mike Coughlan della McLaren (portato da Stepney) per verificare la possibilità di opportunità di lavoro all'interno del team Honda Racing F1. La Honda vuole chiarire che al momento della discussione non fu data alcuna informazione confidenziale. Non fu né offerta né ricevuta. Nick Fry che, in seguito, rese edotti del meeting Jean Todt e Ron Dennis, si è messo a disposizione per fornire qualsiasi dato delucidativo utile alla Ferrari o alla McLaren”.

Via | Modena2000.it

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: