Seat porta il primo propulsore Diesel nel WTCC

Il team Seat nel WTCC

Operazione a sorpresa per la Seat, che in vista delle gare di Anderstorp si appresta a rivoluzionare quello che è il CampionatoMondiale Turismo!
E' ormai cosa certa infatti che in Svezia i piloti Jordi Gené e Yvan Muller guideranno due Leon WTCC equipaggiate di propulsori a gasolio e turbocompressi capaci di una potenza di 280 CV.
La base è il motore 170 CV 2 litri che monta la Leon FR, il cui debutto in chiave racing apre una nuova era per l'azienda spagnola facente parte del gruppo VW e anche per lo stesso WTCC.
Un progetto questo al quale gli ingegneri Seat hanno lavorato senza sosta negli ultimi mesi, permesso anche grazie alla possibilità offerta dal regolamento del WTCC.
Ovviamente entusiastici i vertici Seat, a partire da Jaime Puig, direttore della divisione Sport: “I regolamenti ci permettono di gareggiare con una vettura con motore Diesel e noi siamo molto felici di intraprendere questa sfida. Siamo soddisfatti dei risultati dei test svolti e crediamo che la Leon TDI possa diventare competitiva nel medio - lungo periodo. Per il momento le vetture saranno portate in gara da Jordi Gené, che si è occupato dello sviluppo, e da Yvan Muller. Gabriele Tarquini, Tiago Monteiro e Michel Jourdan continueranno a gareggiare con le vetture tradizionali”.

Interessanti anche le parole di Benoit Bagur, Capo Ingegnere della SEAT Sport: “Da quando la FIA ha reso possibile inserire il motore Diesel nelle competizioni abbiamo iniziato a studiare la fattibilità del progetto, che è decollato alcuni mesi fa. La base è il 2 litri 170 CV della Leon FR. Abbiamo tenuto il blocco motore e la testa del cilindro del modello di serie e abbiamo cambiato il turbo compressore e la scatola del cambio. Inoltre, abbiamo modificato la parte frontale per alloggiare l'intercooler e creare nuove prese d'aria. Il motore Diesel è di 35 chilogrammi più pesante del benzina, così abbiamo dovuto anche ridistribuire alcuni pesi. Dopo i soddisfacenti risultati dei test siamo impazienti di vedere il potenziale di questo propulsore nelle attuali condizioni di gara”.

Ed infine è il turno dei due piloti, che non vedono l'ora di scendere in pista!
Jordi Gené: “Abbiamo lavorato per mesi a questo progetto, che ha un grande potenziale e che mi stimola molto. Infatti, uno degli aspetti che preferisco del mio lavoro è la possibilità di dedicarmi allo sviluppo di nuove vetture, soprattutto quando questo implica l’utilizzo di nuove tecnologie. Con il motore Diesel dobbiamo fronteggiare un doppio handicap: il primo è che, in accordo con il regolamento, una vettura Diesel deve pesare 30 chilogrammi in più rispetto a quelle benzina. Il secondo è che l’intercooler e il turbo sono alloggiati davanti all’assale anteriore e questo rende la distribuzione dei pesi svantaggiosa rispetto alle vetture benzina. Però, dato che la Leon può vantare il miglior telaio del Campionato e la più elevata coppia motore, credo che nel medio termine e su alcuni tracciati potremmo essere competitivi”.

Yvan Muller: “Ho svolto alcuni test con il motore Diesel e i tempi sul giro sono molto simili a quelli ottenuti con il benzina. Il TDI è un po’ più lento in curva per il peso superiore, che influisce stressando maggiormente gli pneumatici, ma è più veloce in rettilineo. Il telaio della Leon è uno dei migliori, ma la velocità sul rettilineo è ancora bassa e la SEAT Sport ha svolto un buon lavoro per risolvere questo problema. Ho già gareggiato con un’auto equipaggiata di un motore Diesel alla 24 Ore di Spa (Belgio) e non vedo l’ora di provare la Leon in Svezia”.

Dati Tecnici SEAT Leon TDI WTCC

MOTORE
Sovralimentato con turbocompressore, 4 cilindri in linea, trasversale, distribuzione: 2 alberi a camme in testa, 16 valvole.
Cilindrata: 2.000 cm3
Alesaggio x Corsa: 81x95,5 mm
Potenza massima: 280 CV a 4000 giri
Coppia massima: 450 Nm a 2500 giri
Filtro antiparticolato: DOW Automotive

TRASMISSIONE
Trazione: anteriore
Cambio: Hewland sequenziale a sei velocità
Frizione: a doppio disco
Differenziale: autobloccante meccanico

SOSPENSIONI
Anteriori: McPherson
Posteriori: multilink
Sterzo: a cremagliera servoassistito

FRENI
Sistema: a doppio circuito idraulico
Anteriori: pinze a quattro pistoncini, dischi autoventilanti con diametro 332 mm
Posteriori: pinze a 2 pistoncini, dischi pieni con diametro 280 mm

DIMENSIONI E PESO
Lunghezza: 4330 mm
Larghezza: 1849 mm
Passo: 2600 mm
Peso minimo: 1170 Kg (incluso il pilota)

Via | Seat

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: