Spy story la FIA dice: Mc Laren NON COLPEVOLE

Dennis all\'uscita del processo della FIASi è conclusa da qualche minuto l'udienza della Fia sul presunto spionaggio della scuderia di Woking ai danni della Ferrari ed al termine del consiglio mondiale, la Federazione internazionale ha deciso di non infliggere alcuna penalità alla Mc Laren.
"La McLaren era in possesso di informazioni confidenziali, ma non ci sono prove che queste siano state utilizzate in modo da influire sul campionato".

Il consiglio mondiale della federazione ha però anche sottolineato che "se in futuro emergerà che queste informazioni sono state usate ai danni del campionato ci riserviamo come consiglio mondiale della federazione di invitare di nuovo davanti a noi la McLaren che dovrà fronteggiare la possibilità di esclusione non solo dalla stagione 2007 ma anche in quella del 2008"

Luigi Macaluso, rappresentante italiano nel Consiglio Mondiale della Fia e presidente della confederazione internazionale karting, al termine dell'udeinza ha dichiarato che "Non c'erano le prove, non si poteva fare di più."

Mentre Ron Dennis si è limitato a dire che "la punizione è allo stesso livello del crimine", quasi a lasciare intendere che per il team di Woking ci sarà una "punizione proporzionale" e parrebbe piuttosto leggera alla fine di questa brutta storia.

In compenso la FIA ha anche "invitato" Nigel Stepney (ex Ferrari) e Mike Coughlan (McLaren) a "spiegare le ragioni per cui non dovrebbero essere allontanati dall'International Motosport per un periodo lungo".

A breve maggiori approfondimenti.

Via | Ansa e Gazzetta

  • shares
  • Mail
105 commenti Aggiorna
Ordina: