Salone di Ginevra. Miura Concept


Era "nascosta" al secondo piano dello stand Lamborghini, quasi volesse tirarsi indietro davanti ai milioni di sguardi dei visitatori del salone. Ho sentito molti giudizi da colleghi giornalisti ed appassionati e molti tra questi criticavano l'estrema somiglianza con l'originale firmata da Gandini. In effetti dal '66 al 2005 poche modifiche, di dettaglio si direbbe.
Perfetto, per me.
La Miura P400 è il simbolo stesso del Marchio Lamborghini, come se domani Pininfarina volesse riproporre una reinterpretazione della 250 GT. Sono icone che non possono essere reinterpretate in chiave moderna, ma solo riviste nei dettagli perchè sono immortali, perfette nelle proporzioni dei loro volumi, straordinari esemplari di tecnica e arte automobilistica.

Per questo la Miura di Walter De' Silva mi piace moltissimo, perchè ci leggo anche la modestia di un grande stilista che si è misurato con qualcosa di leggendario dimostrando, anzi, come la creazione di Gandini, che lavorava allora da Bertone, è ancora adesso incredibilmente attuale. Una riprova? Guardate il prossimo post.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: