Poche prospettive in chiave F1 per un Liuzzi dispiaciuto

Liuzzi non vuole lasciare la F1Dopo essere stato scalzato del suo posto di titolare alla Toro Rosso con l'arrivo di Bourdais per la stagione 2008, il nostro Vitantonio Liuzzi si è dapprima illuso come "papabile" seconda pilota per la Williams per poi ritrovarsi al momento con un pugno di mosce in mano.
Il ventiseienne originario di Locorotondo infatti sembra al momento aver poche possibilita' di restare nell'ambiente.
Ed è lo stesso Vitantonio a raccontare la situazione: "Non ho idea su cosa mi riservi il futuro, ma spero che la Formula 1 ne faccia ancora parte, non fosse altro che per rivedere quelli della Toro Rosso il prossimo anno".

"Verso la fine della stagione agonistica, l'affidabilità della vettura è migliorata rispetto a meta' anno ed io sono stato in grado di rammentare alla gente le mie capacità. In Giappone ho gareggiato molto bene, riuscendo ad agguantare quello che sarebbe stato il primo punto per la squadra, in seguito cancellato da una decisione dei giudici. Appena una settimana dopo in Cina, ho raggiunto il mio miglior risultato di sempre, un sesto posto, e sono stato davvero felice di essere stato in grado di conquistare questo traguardo, non solo per me, ma per tutti gli uomini in sede e sulle piste che mi hanno assistito con tanto impegno negli ultimi due anni. Siamo stati un bell'abbinamento: un pilota italiano in una squadra italiana, ma ora purtroppo e' finita".

Via | F1GrandPrix

  • shares
  • Mail
43 commenti Aggiorna
Ordina: