Bourdais saluta la Champ Car con l'ultima vittoria


Il quarto titolo ce l’aveva già in tasca, ma Sébastien Bourdais non ha sottovalutato l’ultimo appuntamento del 2007 della Champ Car e si è portato a casa l’ultima vittoria nella serie nordamericana prima dell’atteso passaggio in Formula 1.

La prova conclusiva di Città del Messico ha rivestito un significato particolare perché, in vista della prossima stagione, l’uso del sistema Power-to-Pass, l’overboost presente sulle monoposto Panoz-Cosworth, è stato aumentato nella potenza da 50 a 100 cavalli, mentre il tempo massimo di impiego dello stesso è stato esteso da 60 a 75 secondi.

Il francese in procinto di passare alla Toro Rosso, però, era stato penalizzato nell’uso del P2P con la pena massima di 22 secondi insieme al compagno Graham Rahal, perché aveva gommato il proprio slot di partenza durante le prove di start da fermo del venerdì, guadagnando così trazione in maniera non consentita.
Ma anche con la penalizzazione nell’uso dell’overboost Bourdais è riuscito ad aggiudicarsi l’ottava vittoria stagionale riuscendo a non perdere terreno sul polesitter Will Power nelle battute iniziali e a portarsi in testa alla 24esima tornata.

Per i restanti 40 giri il francese è rimasto in testa anche in seguito ai due pit stop obbligatori, seguito da Power che ha visto la bandiera a scacchi con 1.906 di svantaggio e ottenuto il secondo migliore risultato della stagione dopo la vittoria di Toronto. Sul terzo gradino del podio è salito lo spagnolo Oriol Servia, che ha dovuto rimediare all’errore commesso in fase di partenza e con il terzo podio della stagione chiude il campionato al sesto posto assoluto.

Qui i risultati completi.

Via | Champ Car

  • shares
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina: