WTTC: Stefano d'Aste Campione del Mondo tra gli Indipendents

stefano_podio

Con due splendidi secondi posti nella corsa di Macao Stefano d’Aste, con la sua Bmw, è riuscito nell’impresa di vincere il Campionato del Mondo Turismo tra i piloti Indipendents! Il portacolori del Team Wiechers, dopo il terzo tempo tra i privati durante le prove di qualificazione, ha disputato due corse molto aggressive che gli hanno permesso di agguantare le due piazze d’onore, consentendogli di ottenere la vittoria iridata nel Trofeo destinato ai drivers privati.

Le due corse non sono state facili per il pilota brianzolo in quanto il diretto avversario per il Campionato, Luca Rangoni, è sempre andato all’attacco tenendo un passo molto veloce. Corthals invece non ha portato a termine la prima gara e nella seconda è stato sempre in lotta con Rangoni e d’Aste fino al termine.

In classifica generale Stefano ha vinto il campionato con due punti di vantaggio sul secondo, Luca Rangoni appunto.

Queste le parole “a caldo” di un raggiante Stefano d’Aste: “Sono superfelice, è un risultato incredibile ottenuto dopo una stagione durissima e le ultime due corse qui a Macao sono state davvero difficili. Nonostante fossi venuto qui nell’ex protettorato con un buon margine di punti su Corthals e Rangoni, non ho potuto dormire sonni tranquilli in virtù del fatto che i punti per quest’appuntamento come di consuetudine valgono doppio.

Io ho dovuto fare la corsa su Luca Rangoni, cercando di mantenere il secondo posto. Non è stato facile, siamo sempre stati vicinissimi e i distacchi risicati alla fine delle due manche stanno a dimostrarlo. E’ stata poi difficilissima gara due, dove oltre a tenere gli occhi su Rangoni, ho dovuto proteggermi le spalle e stare attento ad eventuali contatti con altri piloti, come in effetti accaduto più volte nei nove giri percorsi. Su un circuito insidioso come quello di Macao è stata una impresa durissima.

Sono però riuscito a portare a casa due ottimi secondi posti che mi hanno permesso di vincere il mondiale Indipendents. Un risultato incredibile che avevo sfiorato negli anni scorsi. Devo ringraziare tutti quelli che mi hanno permesso di arrivare ad ottenere questo risultato, dai miei genitori al team Wiechers, dai miei sponsor a tutti gli amici che mi sono sempre stati vicini, senza dimenticare le squadre con cui ho gareggiato in passato e con le quali ho sempre ottenuto splendidi risultati!”.

Questa la classifica finale tra i piloti privati:

01. 26 - Stefano D'ASTE (ITA) 152
02. 30 - Luca RANGONI (ITA) 150
03. 23 - Pierre-Yves CORTHALS (BEL) 124
04. 31 - Sergio HERNÁNDEZ (ESP) 81
05. 19 - Roberto COLCIAGO (ITA) 78
06. 22 - Maurizio CERESOLI (ITA) 66
07. 34 - Massimiliano PEDALÁ (ITA) 44
08. 33 - Miguel FREITAS (POR) 36
09. 21 - Emmet O'BRIEN (IRL) 6 35
10. 43 - Franz ENGSTLER (GER) 20
11. 28 - Carl ROSENBLAD (SWE) 16
12. 24 - Anthony BELTOISE (FRA) 14
13. 17 - Tomas ENGSTRÖM (SWE) - 13
14. 35 - Timur SADREDINOV (RUS) 10
15. 77 - Luís P. MAGALHÃES (POR) 7
16. 54 - Alexander LVOV (RUS) 5
17. 52 - Viktor SHAPOVALOV (RUS) 5
18. 50 - Lev FRIDMAN (RUS) 4
19. 55 - Andrey SMETSKY (RUS) 3
19. 32 - Davide RODA (ITA) 3
21. 44 - Andrey ROMANOV (RUS) 2
21. 45 - Sergey KRYLOV (RUS) 2
21. 36 - María DE VILLOTA (ESP) 2
24. 51 - Evgeny ZELENOV (RUS) 1

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: