Ferrari, Montezemolo traccia il bilancio della stagione

numrouno

A dicembre è tempo di bilanci in Ferrari. Nella consueta festa di fine anno, che si è svolta sulla pista di Fiorano, gli uomini in rosso si sono ritrovati per festeggiare una stagione difficile ed esaltante, visti i risultati raccolti.

Ma il presidente Montezemolo, come riporta il sito della Gazzetta dello Sport, non ha dimenticato la spy story : "E' stata una pagina brutta, indegna di uno sport sano. L'ultima lettera della McLaren è stata la dimostrazione che qualcuno ha mentito. Se si è fatto vivo Dennis? No, è amico di Todt, al massimo si farà vivo con lui". Ovviamente in Emilia nessuno è disposto ad accettare le scuse del team di Woking, giunte troppo tardi.

Ma il numero uno del 'cavallino rampante' preferisce guardare al futuro: "L'obiettivo, naturalmente, è rivincere anche se la concorrenza sarà straordinaria. La McLaren ha piloti giovani, la Renault ha scommesso su Alonso, Bmw è quella che si avvicinata di più lo scorso anno e la Honda con Ross Brawn ha fatto la scelta giusta".

Montezemolo è però fiducioso, potendo contare su due abili alfieri e un grande collaudatore (Schumacher, ndr.): "Massa è stato confermato per le ottime prestazioni fatte segnare già nel 2006. Raikkonen, ha vinto e può bastare. Mi piace perché non si lamenta, parla poco ma se poi raccoglie successi può continuare così". I tifosi condividono e apprezzano.

Via | Gazzetta.it

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: