GP USA F1, Vettel è soddisfatto ma prudente

Se le prove di qualificazione del Gran Premio degli Stati Uniti di Formula 1 hanno avuto un esito infelice per la Ferrari, complicando la vita a Fernando Alonso, che rischia di veder sfumare il sogno iridato, diverso è lo scenario che si profila per la Red Bull, cui è andata la pole position con Sebastian Vettel, leader provvisorio della classifica conduttori.

Il pilota tedesco non vuole però sognare troppo: "Dobbiamo tenere la testa bassa e sfruttare ogni occasione perché se è vero che sono stato il più veloce non bisogna dimenticare che nessuno è ancora andato a punti. Le cose possono cambiare, quindi dobbiamo aspettare e vedere. Ci concentreremo sulla nostra corsa e cercheremo di ottenere la vittoria nella classifica costruttori, che è il nostro obiettivo per questa gara".

Parlando delle qualifiche di ieri, Vettel si esprime così: "Quello di Austin è un circuito nuovo, con asfalto nuovo, quindi era un po' difficile trovare il grip, ma tutto ciò è stato molto divertente, anche scivolare tra le curve. La macchina è sempre stata la più veloce. Sono felice per la pole, anche se nell'ultima sessione potevo essere più veloce. Non sono andato bene nel primo e terzo settore come potevo e Lewis (Hamilton) mi è arrivato più vicino di quanto mi aspettassi. Ma parto dal lato pulito e dietro ho Mark Webber. Alonso in difficoltà? Non c'è molto da dire, io devo pensare a me stesso; sono felice per la qualifica che è andata bene".

Via | Eurosport.com
Foto | Pirelli.com

  • shares
  • Mail