F1, Mateschitz vuole che la Toro Rosso migliori

gp gran bretagna f1

Dietrich Mateschitz, boss di Red Bull e Toro Rosso, invita la sua squadra junior a risollevarsi dopo una stagione 2012 piuttosto deludente. L’uomo d’affari austriaco si dice insoddisfatto dei soli 26 punti raccolti dal team nato dalle ceneri della Minardi, che ha chiuso il campionato al nono posto in classifica costruttori.

Questa è la ragione all’origine di alcuni importanti cambiamenti nello staff tecnico effettuati durante l’anno, che hanno modificato l’organigramma progettuale. Materschitz, sulle pagine di Autosport, fa così il punto della situazione: “La Toro Rosso è il nostro team rookie e i suoi obiettivi sono diversi da quelli della Red Bull Racing. Questo non vuol dire che possiamo dirci felici di come sono andate le cose. Urgono dei miglioramenti significativi”.

Daniel Ricciardo, che sarà nella formazione di Faenza anche l’anno prossimo, è fiducioso sulle capacità della squadra di essere all’altezza delle aspettative del capo: “L’obiettivo è quello di crescere e fare meglio nel 2013, sfruttando meglio il nostro potenziale. L’arrivo di James Key (che ha sostituito Giorgio Ascanelli, ndr.) dovrebbe aiutarci a raggiungere lo scopo”.

"Penso –aggiunge il pilota australiano- che ci sia un sacco di spazio per il progresso. Con tutto il rispetto per quello che abbiamo fatto nel 2012, abbiamo più margini per andare avanti che per tornare indietro, quindi sono ottimista”.

Via | Autosport.com
Foto | Pirelli.com

  • shares
  • Mail