Ferrari, Domenicali illustra i cambiamenti organizzativi della scuderia

La Ferrari, in vista del prossimo campionato del mondo di Formula 1, aggiorna l'organizzazione della squadra, per cercare di sfruttarne meglio il potenziale. A spiegare i cambiamenti introdotti è Stefano Domenicali: "Abbiamo iniziato un programma di riorganizzazione e di introduzione di nuove metodologie, soprattutto nell’area della galleria del vento. Come sapete, stiamo ristrutturando l’impianto di Maranello che sarà chiuso fino al prossimo mese di agosto: fino ad allora utilizzeremo la galleria della Toyota, a Colonia".

"Inoltre -aggiunge il team principal della scuderia di Maranello- abbiamo suddiviso meglio i compiti fra chi si deve occupare della gestione della galleria e chi deve concentrarsi di più sulla fase creativa. Abbiamo visto quest’anno che, quando si fanno troppe cose insieme, forse non si riesce ad essere abbastanza efficaci. Per quanto riguarda la progettazione, abbiamo deciso, anche in considerazione del compito particolare che ci aspetta nel 2013, quando avremo un progetto completamente nuovo da portare avanti, di avere due coordinatori: Simone Resta, un ingegnere che è cresciuto a Maranello ed è molto valido, sulla vettura 2013; Fabio Montecchi su quella dell’anno successivo".

"Nikolas Tombazis -conclude Domenicali- mantiene il ruolo di Chief Designer. Dobbiamo applicare anche nelle altre aree quello che abbiamo fatto in pista o, ad esempio, nella produzione: come ci hanno confermato alcuni innesti che sono arrivati da fuori il nostro ‘time to market’, vale a dire il tempo che passa dall’ideazione alla produzione dei pezzi, è all’avanguardia. Sappiamo bene che dobbiamo partire con una vettura più competitiva, come ci chiede il nostro presidente. Siamo al lavoro per questo. Bisognerà cercare di andare al limite massimo del regolamento tecnico, mantenendo i punti di forza di quest’anno, anzi migliorandoli ancora perché gli altri non staranno con le mani in mano. Dobbiamo avere un approccio diverso, più creativo". E' quello che si aspettano anche i tifosi, stanchi delle scelte troppo prudenziali e conservative.

Via | Ferrari.com
Foto | © TM News

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: