F1, la Marussia guarda con fiducia al 2013

In Marussia sono fiduciosi che il lavoro svolto in galleria del vento pagherà nel 2013, quando il centro della classifica potrebbe diventare una possibilità concreta. La squadra ha impostato la monoposto, nei primi due anni di attività in Formula 1, basandosi unicamente sul Computational Fluid Dynamics (CFD), un metodo operativo che non ha pagato sul piano prestazionale e qualitativo.

Ora si è fatto ricorso al tunnel della McLaren, per superare questo limite. I risultati sono incoraggianti, almeno secondo Timo Glock. Ecco come il pilota tedesco si esprime a tal proposito: “Il lavoro condotto in quell’area specialistica del team di Woking ha già prodotto i suoi effetti nel corso della scorsa stagione. Questo è un segnale molto positivo per il futuro”.

Anche il compagno di squadra Max Chilton è ottimista per il 2013: “La macchina sembra molto, molto buona. Il Kers dovrebbe darci un aiuto supplementare, ma la nuova base tecnica sarà la vera marcia in più”.

Via | Thef1times.com

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: