F1, Buemi continua come tester alla Red Bull nel 2013

Sebastian Buemi continuerà nel 2013 il rapporto con Red Bull, come pilota di riserva e collaudatore. Il team di Milton Keynes ha confermato il suo ruolo e le notizie circolate nei giorni scorsi, che davano per imminente il prolungamento dell’intesa.

Così il driver svizzero continuerà a lavorare a fianco di Sebastian Vettel e Mark Webber. Ecco le sue parole: “Conosco alla perfezione il mondo Red Bull ed è positivo rimanere un altro anno in questa formazione. Ovviamente il mio obiettivo è tornare nuovamente in griglia, ma intanto mi tengo allenato e continuo ad apprendere. Darò il mio aiuto allo sviluppo della nuova monoposto, fornendo il mio feedback per tutta la stagione, sia in fabbrica che sui campi di gara”.

Christian Horner è felice dell’intesa: “Siamo lieti che Sebastien abbia accettato di continuare per noi come tester e pilota di riserva per la stagione alle porte. Lui è legato da parecchio tempo a noi ed è un membro integrante della squadra. Porterà a termine un importante lavoro al simulatore”.

L’ex pilota della scuderia Toro Rosso forse sperava in un sedile da titolare alla Force India, ma dovrà accontentarsi di un ruolo ombra. Buemi è rimasto senza posto alla fine dello scorso anno, quando ha dovuto lasciare il sedile della scuderia di Faenza, prima di trovare spazio come collaudatore alla Red Bull.

Lui non si lamenta troppo della cosa, anzi fa buon viso a cattivo gioco. Qualche mese fa aveva detto: “Fare il terzo pilota per la squadra campione del mondo non è un brutto lavoro, anche perché permette di tenere un piede dentro il Circus, in attesa di tempi migliori”. Arriveranno?

Via | F1sa.com
Foto | Getty Images

  • shares
  • Mail