F430 GT. Si conferma competitiva


Quello che l'Audi sta dimostrando a Sebring, la conferma del suo "naftone" come il motore da battere e il potenziale agonistico che questo tipo di propulsori possono avere in futuro, ha oscurato il grande risultato che la Ferrari 430 GT della Risi Competizioni ha colto nelle qualifiche. Il secondo posto di classe, agguantato da Ralf Kelleners, con il tempo di 2:03.608 dietro la Panoz Esperante GTLM di Scott Maxwell, David Brabham e Sebastien Bourdais, dimostra che la macchina c'è e può solo migliorare.


Rick Mayer, ingegnere della squadra, afferma che, così come per le prove libere, anche le sessioni di qualifica rappresentano ancora occasioni per capire meglio la vettura e per continuare sul percorso di sviluppo che è stato impostato. Considerando, quindi, il risultato finale, con il continuo scambiarsi di posizioni in testa alla classifica con la Panoz, l'umore della squadra non può essere migliore.


  • shares
  • Mail