Max Mosely: scandalo a luci rosse sadomaso?


Altro che gossip oggi, la notizia di oggi ha dell'incredibile! E se venisse comfermata sarebbe, perlomeno, quanto di più imbarazzante e scoinvolgente potesse capitargli. Secondo un tabloid inglese Max Mosley, il boss della Formula Uno, apparterebbe a quella categoria di persone che amano il sadomaso, e le prove ci sarebbero con tanto di video.

Una scoinvolgente rivelazione che ora pare essere confermata anche da un video choc - che vi proponiamo grazie alla segnalazione del nostro lettore Fever - che è stato diffuso sempre dal tabloid domenicale News of the World.

Rivista secondo la quale Mosely nel privato sarebbe amante di “giochi pericolosi” che sarebbero stari integralmente immortalati in un filmato di 5 ore durante il quale il presidente della Federazione Internazionale dell’Automobile (FIA), gioca a fare il comandante nazista con 5 prostitute, tutte vestite con tute a strisce bianche e nere che ricordano quelle usate nei campi di concentramento, alle quali dà ordini e infligge torture di ogni tipo.

Come riporta la Gazzetta in un recente articolo, nelle immagini dei video si vede piuttosto chiaramente Mosley contare in tedesco (“Eins, Zwei, Drei, Vier, Funf, Sechs”) e poi divertirsi nel ingliggere frustate sul sedere nudo di una brunetta con una striscia di pelle nera, mentre le altre ragazze osservano in rispettoso silenzio la vergognosa scena.

Ma prima di infierire sulle donne da sadico, il multimilionario si sottopone allo stesso masochistico trattamento, facendosi denudare da una donna-kapò che gli ispeziona i genitali e gli controlla i capelli per vedere se ha i pidocchi (esattamente come facevano i soldati nazisti con gli ebrei nei campi di sterminio) “abbaiando” ordini in inglese e ad alta voce, quindi lo lega con delle catene a una panca della tortura e lo frusta sul posteriore, intimandogli di chiedere pietà.

A riguardo del "tema" trattato nel video, News of the World ha ricordato che Mosley è il quarto figlio di Sir Oswald (morto nel 1980), fondatore del “British Union of Fascists” (formazione politica di estrema destra che negli anni Trenta fu alleata del partito di Benito Mussolini), nonché amico personale di Adolf Hitler e Joseph Goebbels.

E sempre secondo le rivelazioni del tabloid, il tutto sarebbe avveuuto nella notte di venerdì scorso nell’appartamento da 2 milioni di sterline (2,5 milioni di euro) che Mosley possiede a Chelsea, non lontano dalla casa che divide con la moglie Jean (i due sono sposati dal 1960 e hanno due figli, Alexander, 37 anni, e Patrick, 35).

Un giochino che tra l'altro sarebbe costato per i suoi “servizi speciali” 2.500 sterline (poco più di 3100 euro) in contanti, pagate dal boss della F.1 in anticipo alle cinque prostitute. Finita l’orgia, durante la quale Mosley (“un bambino in un negozio di dolci”, come scrive il domenicale) non si è fatto mancare nulla, compreso un momento lesbo fra la brunetta di cui sopra e una delle ragazze bionde, il gruppetto si è intrattenuto per una decina di minuti a bere vino (ma il presidente della FIA ha preferito la sua solita tazza di tè) e a chiacchierare.

E poi saluti per tutti e ognuno per la sua strada ccome se niente fosse. Strada che, per quanto riguarda Mosley, porta diretta in Barhain dove la prossima settimana ci sarà il terzo gran premio della stagione. Sarà veramente lui il protagonista del video qui sopra?

via | Gazzetta

  • shares
  • Mail
40 commenti Aggiorna
Ordina: