La FIA assume uno specialista per il caso Mosley

Per Mosley i guai non sono ancora finiti
Si avvicina la data - il 3 Giugno - dell'assemblea straordinaria convocata dalla Fia per discutere delle sorti del suo presidente Max Mosley, coinvolto nello scandalo a luci rosse. Ma non solo, visto che a riguardo la Federazione ha nominato un legale di grande fama per stabilire se nella famigerata orgia "Mosley sia stato coinvolto in attività di stile nazista"

Insomma tutto sembra voler dire che il destino di Max Mosley è da oggi nelle mani di Anthony Scrivener, legale di grande fama e già giudice della Corte d'appello della Fia, Scrivener - come si legge in una nota della stessa Federazione internazionale dell'automobile - è stato ingaggiato in qualità di esperto.

Ed a lui spetterà, dalla sua posizione totalemente indipendente, di condurre "un'analisi complessiva delle prove disponibili in relazione alle accuse del News of the World sul fatto che Mosley sia stato coinvolto in attività di stile nazista".

Dopo la pubblicazione del celebre video che lo vede coinvolto in un'orgia, il boss della FIA si è difeso negando l'accostamento fra la sua condotta sessuale e elementi di natura nazista, ma le vere conclusioni saranno quelle a cui arriverà Scrivener, il cui ingaggio "è stato accettato di buon grado da Mosley".

A riguardo il rapporto delle analisi di Scrivener saranno a disposizione dell'Assemblea generale straordinaria della Fia quando il 3 giugno prossimo si pronuncerà sul futuro del suo presidente.

via | Gazzetta

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: