Lewis Hamilton si sfoga e respinge le critiche

lewis_hamilton_94

Il luminoso esordio in Formula 1 aveva creato una grande ammirazione per le sue gesta, davvero incredibili per un giovane debuttante. In tanti, durante la scorsa stagione, avevano addirittura scommesso sulla conquista del titolo al primo tentativo. Ma Lewis Hamilton non è riuscito nella storica impresa, dovendosi poi accontentare di un più che dignitoso secondo posto, alle spalle di Kimi Raikkonen.

Tanto è bastato per metterlo al centro dell'attenzione dei media, che non lo hanno più mollato, qualche volta criticandolo con un atteggiamento severo, specie in questo scorcio di campionato, iniziato con un trend altalenante. Il pilota inglese della McLaren, dopo il successo in Australia, si è reso protagonista di due prove negative in Malesia e Bahrain, per poi guadagnare un modesto terzo posto a Barcellona.

L'andamento a luci ed ombre ha offerto ai suoi detrattori la possibilità di tornare alla carica, mettendo in dubbio le sue qualità di conduzione, messa a punto e collaudo. Hamilton, che non condivide, respinge però le accuse: "Diverse persone hanno messo in dubbio il mio impegno e la mia abilità nel guidare. Non sono superman, ma penso di avere le capacità per vincere un campionato mondiale".

Parlando della prova di Sakhir, che gli viene contestata, l'alfiere del team di Woking dice: "Tutti commettono degli errori. Sono sicuro che anche Nelson Mandela alla sua veneranda età ne commette ancora. E' la vita. In quella gara ho fatto un errore ed improvvisamente diverse persone hanno iniziato a fare delle ipotesi. Non credo si possano esprimere giudizi su di me per una sola prova negativa. Tuttavia le critiche non mi preoccupano, sono concentrato nel fare il mio lavoro al meglio delle mie abilità".

Via | F1grandprix.it

  • shares
  • Mail
30 commenti Aggiorna
Ordina: