I medici della Fia danno il via libera a Kovalainen

kovalainen_16

Heikki Kovalainen ci teneva ad essere ai nastri di partenza del Gran Premio di Turchia, che si disputerà domenica all'Istanbul Park. Per lui era necessario cancellare al più presto i ricordi del drammatico incidente di cui è rimasto vittima in Spagna. Oggi il pilota finlandese può gioire, perché il suo sogno si è avverato.

I medici della FIA, dopo un attento esame, gli hanno dato il via libera per disputare l'appuntamento di questo week-end. L'alfiere della McLaren immaginava che sarebbe andata a finire così: "Sto bene al cento per cento, se non lo fossi avrei chiesto al team di restare a casa. Penso che l'incidente sia apparso peggiore di quanto non sia stato in realtà per me. Ho avuto un po' di mal di testa ma sono tornato ad allenarmi quasi subito".

Intanto emergono le cause del violento impatto, dovuto alla rottura del cerchione anteriore sinistro, come spiega Nobert Haug, vicepresidente di Mercedes Motorsport: "In Formula 1 il cerchio è un oggetto molto complesso, che nasce dall'integrazione di diverse leghe metalliche. Pare evidente che nella fabbricazione dell'esemplare che ha ceduto qualcosa non è andato per il verso giusto". La Enkei, fornitrice del pezzo, è corsa subito ai ripari, monitorando i processi di costruzione dei prodotti per il Circus. Ovvia la necessità di allontanare lo spettro di forniture imperfette.

Via | F1grandprix.it

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: