C.I. GT: Busnelli-Lancieri e Cruz Martins-Henzler al Mugello


Una vittoria a testa per Ferrari e Porsche nel 2° appuntamento del Sara GT Campionato Italiano Gran Turismo disputato all’autodromo del Mugello. In gara-1 si sono imposti Busnelli-Lancieri, al volante della Ferrari F 430 del Playteam Sarafree davanti a Postiglione-Plati (Easy Race) e Mugelli-Balzan (Edilcris), anche loro al volante della Rossa di Maranello. In gara-2 è arrivato il riscatto della Porsche con Cruz Martins-Henzler che sono saliti sul gradino più alto del podio davanti alle due Ferrari F 430 di Caffi-Moncini (Villorba Corse) e Tavano-Aguas (Advanced Engineering).

In gara 1 la bagarre si scatenava subito al via con il poleman Postiglione che si portava al comando davanti a Busnelli, Frassineti, Balzan, Tenchini e Moncini, mentre nelle posizioni di centro griglia si registravano già i primi contatti che causavano il ritiro di Campanello e Palma. Nel tentativo di recuperare subito posizioni, Cruz Martins usciva sull’erba e sbatteva sulle barriere di protezione, ripartendo poco dopo dalle retrovie. A mettersi in evidenza era subito Tenchini che si portava in terza posizione passando Balzan e Frassineti.
Al comando, intanto, Postiglione allungava con decisione su Busnelli mentre Balzan riprendeva la terza piazza su Tenchini, che poco dopo doveva cederla anche a Frassineti e Moncini. Poco prima dell’inizio dei cambi pilota, Moncini passava Frassineti insediandosi in quarta posizione. Al rientro in pista di tutti gli equipaggi Plati, succeduto a Postiglione, aveva poco appena un secondo di vantaggio su Lancieri subentrato a Busnelli, terzo si confermava Mugelli davanti ad Aguas, Caffi e Pavoni. Al 19° giro gli attacchi di Lancieri avevano la loro efficacia e l’imolese alla S. Donato riusciva a passare Plati. Terzo era Mugelli che precedeva Aguas e Caffi. Con Lancieri, Plati e Mugelli nell’ordine, la gara entrava nelle fasi finali che registravano un acceso duello per le posizioni a ridosso del podio. A farne le spese era Aguas, quarto, che a quattro giri dalla conclusione era costretto al ritiro dopo un contatto con Caffi in una fase di sorpasso. Sotto alla bandiera a scacchi Lancieri andava a cogliere la prima vittoria stagionale davanti a Plati e Mugelli. Quarto era Caffi, ma i commissari al termine della gara lo penalizzavano di 25 secondi per sorpasso con bandiere gialle in occasione del contatto con Aguas. Nella posizione a ridosso del podio saliva così Cioci, davanti a Pavoni, “Linos”, Giammaria e Tedoldi.

Aveva un solo protagonista il primo stint di gara 2, il tedesco Henzler, che scattava dalla pole, allungando subito su Giammaria, Mediani, Lancieri, Gattuso e Aguas. Al quinto giro il vantaggio del portacolori dell’Autorlando era già di oltre otto secondi sul pilota romano, che aveva il suo bel da fare per contenere gli attacchi di Mediani. Aguas, intanto, dopo aver scavalcato Gattuso, aveva la meglio anche su Lancieri.
Giro dopo giro la gara si faceva sempre più accesa alle spalle del leader della corsa, che continuava a tenere un ritmo piuttosto sostenuto. Il suo vantaggio aumentava giro dopo giro su Giammaria, arrivando ad oltre sedici secondi in vista dei cambi pilota. Gattuso, intanto, perdeva un paio di posizioni, Cioci saliva in settima piazza, mentre Aguas passava Mediani poco prima del cambio. Al rientro in pista di tutti i concorrenti Martins Cruz, subentrato a Henzler, si confermava al comando con largo margine di vantaggio su Frassineti, che aveva preso il volante da Giammaria. Terzo era “Linos” che precedeva Perazzini, Tavano, Moncini e Cerrai.
Al comando, intanto, la gara, che sembrava ormai chiusa a favore del portoghese, si riapriva con Frassineti che giro dopo giro riusciva a guadagnare secondi preziosi su Martins Cruz. A mettersi in evidenza era anche Moncini che in tre tornate superava Perazzini e “Linos”, portandosi in quarta posizione alle spalle di Tavano, che al 18° passaggio aveva la meglio su Frassineti. Il portacolori della GPC aveva il suo bel da fare per contenere gli attacchi anche di Moncini, che riusciva a prendere la terza posizione alla 22^ tornata. Con Cruz che non riusciva a mantenere il ritmo dei suo inseguitori perdendo secondi preziosi giro dopo giro, la gara arrivava alle battute conclusive che vedevano Moncini attaccare Tavano arrivando spesso in scia del pilota portoghese. Nell’ultimo giro Moncini vedeva premiata la sua rimonta con un sorpasso da manuale su Tavano, mentre Cruz si involava verso la sua prima vittoria nel tricolore Gt.
Sotto alla bandiera a scacchi il portoghese tagliava per primo il traguardo precedendo Moncini e Tavano.

Qui i risultati.
Gara 1
Gara 2

Via | ACI Sport

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: