CIR, Targa Florio: Rossetti vince sulle strade madonite


Luca Rossetti e Matteo Chiarcossi, su Peugeot 207 Super 2000, hanno vinto la 92ma edizione della Targa Florio, organizzata dall’Automobile Club di Palermo e valida come quarta prova del Campionato Italiano Rally.

Il pilota friulano, dopo aver dominato la prima tappa, ha oggi continuato ad attaccare vincendo due delle quattro prove disputate, confermando il suo momento di straordinaria forma e quello della sua vettura. Al secondo posto hanno chiuso Paolo Andreucci ed Anna Andreussi, Mitsubishi RalliARt Italy Evo IX, bravissimi a tirare fuori dalla loro gruppo N prestazione incredibili su un percorso adatto soprattutto alle Super 2000.





A questo proposito la classifica parla chiarissimo; al terzo e quarto posto si sono piazzate le due Grande Punto ufficiali di Abarth, guidate da Andrea Navarra e Renato Travaglia.

Se per la prima posizione le cose erano chiare fin da ieri, per le altre due del podio la lotta è stata accesa fino all’ultimo metro di gara. I tre classificati alle spalle di Rossetti , Andreucci, Navarra e Travaglia, hanno infatti terminato racchiusi in 5”.

Sempre Super 2000 anche per quanto riguarda la quinta, la sesta e la settima posizione, occupate rispettivamente da Salvatore Riolo, Marco Runfola, entrambi su Grande Punto Abarth, e da Tobia Cavallini, primo tra gli indipendenti con la sua Peugeot 207 Super 2000.

Tutto come da pronostici in questa edizione della Targa Florio, ma la vittoria di Rossetti e la Peugeot assume una particolare importanza proprio per il modo perentorio con cui è stata ottenuta. Dopo i tre secondi posti nelle prime tre prove del campionato il friulano ha finalmente agguantato la vittoria, andando in fuga nella generale e diventando l’uomo da battere nel tricolore rally. Stessa cosa per la Peugeot dimostratasi prepotentemente in forma e pronta subito dal prossimo Rally del Salento a concedere il bis.

Per gli altri, grande prova di Paolo Andreucci, un vero e proprio extraterrestre con la sua Mitsubishi della RalliArt Italy rispetto alle altre gruppo N in gara, e momento di crescita prepotente per Travaglia e Navarra, con il trentino che deve rimpiangere in piccolo errore in inizio seconda tappa con stallonamento del pneumatico che lo ha allontanato dal podio in maniera determinante. Per l’altro grande protagonista della serie tricolore, Piero Longhi, ancora una gara di sacrificio in attesa delle definitiva crescita della sua Impreza N14.

Per quanto riguarda poi il campionato indipendenti, serie riservata ai piloti non ufficiali, ancora un successo per Tobia Cavallini e la sua Peugeot 207 Super 2000, davanti a Luca Cantamessa, qui in po’ in ombra con la sua Mitsubishi.

Per quanto riguarda le altre classifiche da sottolineare la vittoria tra le due ruote motrici di Davide di Benedetto, Renault Clio Super 1600, undicesimo assoluto davanti a Matteo Gamba, autore di una gara eccellente con la sua Renault Clio R3C con cui ha vinto la sua classe.

Per quanto riguarda il Trofeo Fiat Punto Oro Diesel nuova vittoria per il fiorentino Umberto Consigli che già si candida alla vittoria finale nel monomarca.

La cronaca della seconda tappa si apre in maniera non positiva per Renato Travaglia. Il trentino stallona la ruota posteriore destra perdendo 26”2 da Rossetti che realizza il miglior tempo in prova. Il trentino retrocede in classifica generale fino al quinto posto. Del ritiro si approfitta soprattutto Paolo Andreucci che si infila in terza posizione alle spalle di Medici. Ma la bella corsa del pilota reggiano si ferma ben presto con il cambio della sua Peugeot che esala l’ultimo respiro subito fuori la prova speciale, causa una “spanciata” violenta della vettura in prova.

Navarra che sente ormai odore di podio attacca nel primo passaggio su Santa Lucia, i distacchi sono minimi ma il cesenate sorpassa il compagno di colori Travaglia e si porta in terza posizione a 4”7 da Andreucci. Rossetti continua ancora davanti e in scioltezza vince la penultima prova del rally, quella di Lascari, portando il suo vantaggio a 43”3 su Andreucci.

Il duello per la seconda posizione è quindi rimandato all’ultima prova speciale con Andreucci che è ancora davanti a Navarra di 5”1 e a Travaglia di 8” netti. Tra chi lotta per le primissime posizioni anche i due siciliani Toto Riolo e Marco Runfola.

A decidere quindi la definitiva composizione del podio sono i 15 chilometri della prova di Santa Lucia. Attaccano i due dell’Abarth ma il primo ed il secondo posto che ottengono in prova, Travaglia primo a Navarra dietro di lui, non cambiano la faccia della classifica generale. Rossetti va infatti tranquillamente a vincere e Paolo Andreucci , ottenendo il terzo tempo di speciale si conferma secondo nell’assoluta. Il podio è quindi Rossetti, Andreucci, Navarra.

Targa Flrio, classifica finale:

01. Rossetti-Chiarcossi (Peugeot 207 S2000) in 1h53’33”4
02. Andreucci-Andreussi (Mitsubishi Lancer) a 29”3
03. Navarra-D’Amore (Abarth Grande Punto) a 31”9
04. Travaglia-Granai (Abarth) a 34”3
05. Riolo-Marin (Abarth) a 57”0
06. Runfola-Cimino (Abarth) a 2’19”3
07. Cavallini-Zanella (Peugeot 207 S2000) a 2’41”3
08. Stagno-Palazzolo ((Mitsubishi Lancer) a 3’25”3
09. Cantamessa-Capolongo (Mitsubishi Lancer) a 3’59”2
10. Di Benedetto-Merendino (Renault Clio S1600) a 6’18”9

Classifica del Campionato Italiano Piloti:

01. Rossetti (Peugeot 207 Super 2000) 30 punti
02. Longhi (Subaru Impreza Sti) 20
03. Andreucci (Mitsubishi) 19
04. Navarra (Grande Punto Abarth) 17
05. Travaglia (Grande Punto Abarth) 14

Classifica Campionato Italiano Costruttori:

01. Peugeot 30 punti
02. Mitsubishi 26.5
03. Subaru 20
03. Abarth 19

Classifica Campionato Indipendenti:

01. Cavallini (Peugeot 207 Super 2000) 31
02. Cantamessa (Mitsubishi) 23
03. Perico (Peugeot 207 Super 2000) 18

Super 1600:

01. Torlasco 15 punti
02. Cortinovis e di Benedetti 10.

Super 2000:

01. Rossetti 35 punti
02. Navarra 25
03. Travaglia 18

Gruppo N:

01. Longhi e Andreucci 23
03. Cantamessa 18

Gruppo R3:

01. Pierotti 21 punti
02. Gamba 20
03. Tognozzi 18

Gruppo R2:

01. Chentre 34 punti
02. Buda16

Gruppo N 2Rm:

01. Bracco 24. 5
02. Moricci 21

Under 23:

01. Pinzano 5 punti

Femminile:

01. Mainiero 22 punti
02. Sciascia 18

Diesel:

01. Consigli 20 punti

Via | Comunicato stampa

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: