F1, Ferrari: "A Monaco abbiamo sbagliato, ma siamo pronti al riscatto"

ferrari_plant

La Ferrari si lecca le ferite, dopo la deludente prova di Monaco. Sulle strade del Principato le "rosse" erano riuscite a guadagnare le due posizioni di testa, aprendo le speranze del team verso un nitido successo. Il primo a crederci era Felipe Massa, che scattava dalla pole. Ma le cose non sono andate nel modo sperato.

Un po' per colpa dei piloti, un po' per le strategie sbagliate della squadra. Il brasiliano ammette l'errore che ha permesso il sorpasso di Kubica, ma poi aggiunge: "Più che in pista abbiamo preso un abbaglio sulla strategia, pensando che sarebbe venuta la pioggia. Mi trovavo pieno di benzina con le gomme da bagnato e il circuito andava asciugandosi. Non avevo grip".

Una pecca di valutazione pagata a caro prezzo nell'economia della gara. Ancora peggio sono andate le cose per Kimi Raikkonen, costretto a cedere la vetta della classifica piloti al rivale Hamilton. Dice il campione del mondo in carica: "Certe volte va bene, altre volte va male. Per me quella di Montecarlo è stata una gara molto negativa".

Da questo scivolone gli uomini di Maranello devono trarre insegnamenti preziosi, se non vogliono lasciare per strada altri punti pesanti. L'ingegnere di pista Luca Baldisserri scongiura il rischio: "La lezione ci servirà. Ieri abbiamo commesso degli errori nelle scelte strategiche, ma ci riscatteremo in Canada". Si può dire che la pagina amara della Costa Azzurra sia già stata archiviata?

Via | Eurosport.com

  • shares
  • Mail
19 commenti Aggiorna
Ordina: