F1, Perez: "Ho dimostrato che posso fare un buon lavoro"

Sergio Perez crede di aver messo a tacere i suoi detrattori dopo la prestazione offerta nel Gran Premio del Bahrain di Formula 1. Il pilota messicano della McLaren aggiunge di non aver perso mai la fiducia, anche quando le cose non sono andate per il verso giusto.

Come sottolinea Planet F1, in molti si aspettavano un salto qualitativo da parte sua dopo il passaggio dalla Sauber al team di Woking, ma il cambio di tuta non lo ha proiettato sotto le luci dei riflettori, almeno in termini di risultati in pista, per le carenze della MP4-28, il cui passo si è dimostrato lontano da quello dei front-runners.

Dopo un avvio di stagione zoppicante, Perez è andato meglio nella sfida del Bahrain, dove ha raccolto il miglior bottino di questo primo scorcio di campionato, grazie al sesto posto di Sakhir.

Ciò che più ha impressionato, come evidenzia Planet F1, è stata però la sua capacità di affrontare stato patemi d’animo un duro duello con il compagno di squadra Jenson Button e con altri protagonisti della parte alta della classifica. In Bahrain il messicano ha fatto capire cosa può fare con una monoposto all’altezza della situazione.

Ecco le sue parole su Autosport: “Abbiamo attraversato momenti molto difficili, ma credo che questo sia l'inizio della nostra stagione. Non ho mai perso la fiducia ed ho sempre creduto in me stesso. Ho mostrato che posso fare un buon lavoro, a dispetto delle critiche”. Adesso si aspettano da lui altre prove di spessore, per scacciare i dubbi residui.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail