GP Spagna F1, un venerdì mattina positivo per la Ferrari

L'esito della prima sessione di prove libere del Gran Premio di Spagna di Formula 1 è stato felice per la Ferrari. Anche se i tempi del venerdì vanno presi con le pinze, per la difficoltà di interpretare il lavoro condotto in pista dai team, avere due monoposto al comando è sempre un fatto positivo per il morale del gruppo. In questo caso, però, ad incidere sulla geografia della classifica sono state le condizioni umide della pista, virate all’asciutto solo sul finale.

Fernando Alonso è stato il più rapido davanti al pubblico di casa, facendo meglio del compagno di squadra Felipe Massa, giunto alle sue spalle sull'altra "rossa". Fra i due solo un paio di decimi di scarto. Non molto distante Jean-Eric Vergne, terzo con la Toro Rosso, a meno di mezzo secondo da leader.

Poi Romain Grosjean, con la prima Lotus, che ha fatto meglio di Adrian Sutil e Lewis Hamilton. L'asso di Stevenage è sesto con la sua Mercedes, ad oltre un secondo dal crono di riferimento. Più lontano dal vertice Valtteri Bottas, giunto davanti a Kimi Raikkonen e Nico Rosberg. A Paul di Resta il compito di chiudere la top ten.

Forte ritardo per le Red Bull, che occupano il diciannovesimo e ventesimo posto, con Sebastian Vettel davanti a Mark Webber, ad oltre quattro secondi dalla linea di testa. Il team di Milton Keynes, visto il quadro ambientale, si è concentrato sulla ricerca di dati con ampio uso di sensori, evitando la ricerca del tempo. Ecco perché il risultato non preoccupa. Lascia sereni anche l'ultimo posto di Jenson Button, che ha girato pochissimo con la sua McLaren, per una precisa scelta strategica.

Classifica generale dei tempi dopo le libere 1

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail