F1: l'attenzione di Ferrari è ora rivolta alle qualifiche

Stefano Domenicali smorza l'esaltazione in seguito alla vittoria di Barcellona e indica le priorità: in vista del GP di Montecarlo sarà opportuno lavorare sul passo gara, così da non correre eccessivi rischi nelle qualifiche.

2013_stefano_domenicali

Prestazioni e velocità sul giro secco vanno ottenute senza compromettere il passo-gara. Questo il monito lanciato da Stefano Domenicali, team principal della Scuderia Ferrari, già impegnato a determinare quali saranno i frangenti su cui concentrarsi in vista del prossimo Gran Premio, in programma domenica 26 maggio sul circuito di Montecarlo. “A mio avviso la priorità è evidente: non dobbiamo sbilanciare le prestazioni della vettura, ma d’altro canto è fondamentale migliorare la nostra situazione nelle qualifiche – il commento di Domenicali, intervenuto su PlanetF1 –. Sapevamo che fosse determinante entrare in pista ed attaccare, ma questa strategia non può essere certo ripetuta in ogni GP”.

“Senza sbilanciare le prestazioni dobbiamo necessariamente guadagnare qualche decimo di secondo in prova – prosegue Domenicali –. Questo fine settimana ci ha permesso di quantificare il divario fra noi e le altre scuderie, dato che fino al termine di giugno ci saranno al massimo una o due novità tecniche. E’ un periodo fondamentale. Gran parte delle scuderie inizierà a sviluppare i principali elementi della monoposto 2014”, quindi è facile prevede come l’evoluzione risulti decisamente blanda.

Il successo a Barcellona rilancia Alonso in terza posizione mondiale: il ritardo da Alonso è pari a 17 punti, mentre prima a ben 30. Ferrari supera inoltre Lotus nella classifica costruttori: il Cavallino è ora secondo con 117 punti.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail