F1, Wolff: "Positiva l'esperienza di Robert Kubica con il simulatore Mercedes"

Come sappiamo, Robert Kubica si è esercitato a più riprese sul simulatore Mercedes di Formula 1. Il pilota polacco ha trascorso un po’ di tempo a Brackley, per vivere la particolare esperienza e verificare il suo livello di feeling attuale con il mondo dei Gran Premi, sognando un rientro nel giro.

La cosa è stata resa possibile dal legame con Toto Wolff, oggi boss della stella. Quest’ultimo crede che le diverse sessioni effettuate al simulatore dal pilota polacco siano state reciprocamente fruttuose, anche se evita di parlare di progetti a lungo termine: “Robert si sta concentrando sui rally, che è il suo compito principale al momento, ma tutti sanno che ha molto talento ed esperienza. Quello che stiamo cercando di fare con lui è dargli delle opportunità al simulatore, per riabituarlo”.

Certo, non è la stessa cosa, ma è comunque un ciclo utile nell’ottica di un ipotetico rientro, auspicato da tutti, soprattutto dal diretto interessato.

Kubica insiste nel dire che il campionato DTM o altre serie agonistiche per vetture turismo non sono al momento in cima alle sue aspirazioni. Il pilota di Cracovia spera infatti di rientrare in Formula 1, da cui è uscito dopo l’incidente al Rally Ronde di Andora, nel febbraio 2011.

Al momento la prospettiva non sembra praticabile, ma l’asso polacco spera di riuscire nell’impresa, pur sapendo delle mille difficoltà che questo comporta. Per allenarsi e riassaporare le emozioni del Circus, i test alla Mercedes sono stati benefici.

L’obiettivo, però, è quello di fare il possibile per tornare in pista nella massima categoria del motorsport. Ecco le parole di Kubica ad Autosport, riportate dal sito di Planet F1: “Per me, ora, la priorità è di progredire nella forma, per raggiungere il più alto livello possibile. Al momento non sono in grado di tornare in monoposto, ma la mia ambizione massima non è quella di scendere in pista in questa fase sulle berline del campionato turismo tedesco”.

Il DTM –dice Kubica- è per me una delle categorie di più alto livello in tutto il mondo delle corse. Ci sono molti piloti di spessore e almeno dieci di loro sono in grado di lottare per la vittoria nelle singole gare. E’ una serie di altissimo livello, quindi non mi permetto certo di sottovalutarne lo spessore, anzi! Il fatto è che ho solo una cosa in mente: fare tutto il possibile per cercare di rientrare in Formula 1”.

Forse –chiude il pilota polacco- ci sarà un giorno, in futuro, in cui inizierò a correre in DTM o in GT. Ciò accadrà quando riterrò opportuna la scelta, perché fatta al momento giusto. Sono ancora abbastanza giovane e penso di poter puntare ancora al mondo dei Gran Premi. Certo, non c’è alcuna garanzia che ci riesca, ma l’ipotesi non si può neppure escludere al 100 per cento”. Intanto Robert gareggia nei rally.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail