F1, Brawn non si aspetta una costante armonia in Mercedes

In Mercedes si è registrata una buona armonia fra i due piloti nel primo scorcio della stagione agonistica 2013. Difficile dire quanto durerà.

Ross Brawn si aspetta che a un certo punto dell’anno si presenterà qualche situazione in grado di generare scintille fra Nico Rosberg e Lewis Hamilton, dopo il piccolo mal di pancia di Sepang, immediatamente passato. In Malesia erano giunte ai piloti del team di Woking delle indicazioni dai box, per non modificare la loro collocazione di classifica nelle fasi finali di quella gara, con l’intento di mettere al sicuro il primo podio stagionale della scuderia tedesca.

L’idillio, però, potrebbe presto rompersi. Brawn è fermamente convinto che verrà un tempo in cui qualcosa renderà meno lineare il rapporto fra Rosberg ed Hamilton, come riferisce in un’intervista ad EspnF1, ripresa in alcuni passaggi da Planet F1: “I nostri piloti vanno d'accordo e formano una bella line-up, non solo come spessore agonistico ma anche come intesa, ma tutti sappiamo che ci saranno degli eventi in grado di modificare il quadro”.

In Formula 1 –dice il corpulento manager della stella- è naturale che possano succedere degli incidenti di percorso, capaci di creare rabbia e tensione. L’importante, in questi casi, è ricomporre presto gli attriti, per evitare che degenerino”.

Brawn è soddisfatto dei due interpreti della Mercedes: “Il loro naturale desiderio di migliorare ha contribuito a spingere avanti la Mercedes”. Certo, la gara di Barcellona stata un incubo, facendo precipitare in basso le “frecce d’argento” nel Gran Premio di Spagna di Formula 1, dopo la pole nelle prove di qualificazione sulla pista di Montmelò, ma la doccia fredda è forse solo una parentesi.

Fernando Alonso crede che il team della “stella” sarà quello da battere nella sfida del Principato di Monaco, in programma fra poco più di una settimana.

Ecco le parole del pilota spagnolo della Ferrari: “La Mercedes gode dei favori del pronostico per Montecarlo. Loro sono stati in pole position nelle ultime tre gare ed erano in testa alla griglia dopo le qualifiche dello scorso anno nel salotto dei Grimaldi”.

In quell’impianto cittadino –prosegue Alonso- è molto difficile sorpassare, quindi se partiranno in testa potranno avere più possibilità di conservare la leadership. Noi, come Ferrari, abbiamo bisogno di lavorare molto per migliorare la nostra situazione nella giornata di sabato, perché partire indietro sarebbe un handicap troppo pesante”.

Pure Kimi Raikkonen pensa che la Mercedes abbia le sue chance a Monaco: “Come ha detto Fernando, loro vanno molto bene in prova. Nel Principato potrebbero ripetersi in qualifica. Se riusciranno nell’impresa, in gara saranno certamente in grado di dire la loro”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail