F1, Wolff: "La Mercedes non può contare sulle qualifiche di Monaco"

Mentre alcuni rivali danno la Mercedes come favorita nel Gran Premio di Monaco di Formula 1, per la capacità di andare veloce nelle prove di qualificazione e la difficoltà di sorpasso sulle vie di Montecarlo, altri vedono le cose in modo diverso.

Fra gli scettici ci sono proprio gli uomini della “stella”, che non danno per così scontate le cose. Il loro punto di vista viene rappresentato da Toto Wolff che, pur riconoscendo la possibilità di una buona sessione del sabato, mette in guardia dall’illusione che una felice posizione in griglia possa essere il viatico per una gara brillante, in virtù della difficoltà di scavalcare gli avversari tipica della pista monegasca.

Nel team delle “frecce d’argento” vogliono evitare che si ripeta il trend della sfida di Barcellona, dove la pole si è poi tradotta in un pessimo risultato in gara. Wolff vuole che si venga a capo dei problemi di gestione degli pneumatici, per consentire alle W04 di andare bene nell’arco della corsa, a prescindere dal vantaggio competitivo che può eventualmente derivare da una buona collocazione in griglia.

Ecco le parole di Wolff, riportate da F1 Times: “E' chiaro che la nostra è una monoposto molto performante, specie in prova, ma in gara non riusciamo a sfruttarne correttamente il potenziale. Anche se a Monaco i sorpassi sono difficili, non possiamo permetterci di abbassare la guardia in termini di gestione delle gomme. Dobbiamo fare meglio che in Spagna”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail