F1, Bernie Ecclestone immagina il rientro della Bmw

Bernie Ecclestone pensa che la Bmw possa seguire le orme della Honda, ritornando nel mondo dei Gran Premi.

Il costruttore giapponese, come ricorda il sito di Motorsport, ha annunciato giovedì scorso il rientro in Formula 1, dopo un’assenza dalla categoria durata sei anni. Dal 2015 i suoi motori spingeranno le monoposto della McLaren, ricreando uno storico sodalizio, molto vittorioso in passato.

La casa nipponica era uscita dal giro a fine 2008, seguita un anno dopo dalla Bmw che, per spiegare la scelta, aveva addotto motivazioni legate alla sostenibilità e all’opportunità dell’impegno nella massima categoria dell’automobilismo da corsa.

Ora lo scenario potrebbe aprirsi a nuove prospettive. Il presidente della Honda è stato fortemente motivato nella decisione del rientro dall’arrivo delle nuove unità propulsive sovralimentate da 1.6 litri, assistite dall’ERS, che rendono interessante l’impegno anche nell’ottica dell’attenzione all’ambiente.

A questo punto Ecclestone non esclude un ripensamento dei vertici dell’elica blu, come ha detto a City A.M.: “Sarei sorpreso se non ci dovessimo vedere nuovamente con la Bmw. La quantità di soldi che dovrebbero spendere non sarebbe fuori logica nell’ottica generale delle cose. Ha senso per loro tornare”. Intanto, però, la Toyota, che potrebbe essere un’altra candidata interessante, annuncia di non avere il rientro nel Circus fra i suoi piani futuri.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail