Ferrari vuole tornare al successo nel GP Monaco F1

La Ferrari si prepara ad affrontare il Gran Premio di Monaco di Formula 1, dove la scuderia del “cavallino rampante” vuole spezzare una scia infelice che va avanti dal 2001, quando giunse l’ultimo successo con Michael Schumacher al volante.

Da allora nessuna “rossa” ha più tagliato per prima la linea del traguardo di Montecarlo, anche quando i bolidi di Maranello dominavano la scena. A parziale consolazione sono giunti diversi piazzamenti, ma è un magro godimento per gli appassionati, che si aspettano il gradino più alto del podio.

Quella all’orizzonte potrebbe essere l’occasione buona per centrare l’obiettivo, ma occorrerà muoversi bene in ogni fase del weekend per alimentare al meglio l’ambizione. Di grande importanza, nel salotto dei Grimaldi, una buona posizione in griglia, per le oggettive difficoltà di sorpasso, che complicano enormemente la vita di chi parte dietro.

Su questo fronte gli uomini della squadra emiliana cercheranno di fare del loro meglio, nel tentativo di maturare la gloria. Come ricorda giustamente il sito della Ferrari, dal 2004 al 2012 soltanto in un’occasione chi è partito al palo non è riuscito ad imporsi.

Sono otto, in totale, le vittorie della scuderia nel Gran Premio di Monaco. Ad eccezione della prima, conquistata da Maurice Trintignant nel 1955, tutte le altre sono raggruppate in due cicli storici ben definiti. Dal 1975 al 1981 la Ferrari vinse quattro volte: due con Niki Lauda (1975 e 1976), una ciascuno con Jody Scheckter (1979) e Gilles Villeneuve (1981). Poi vennero i successi di Michael Schumacher, datati 1997, 1999 e 2001. Quest’anno vedremo una “rossa” in cima all’ordine d’arrivo?

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail